Argentina, Messi valuta il ritiro dalla nazionale dopo il Qatar

L’Argentina si è già qualificata per il Mondiale, e questa potrebbe essere l’ultima occasione di ammirare Messi con la nazionale.

159 presenze e 81 gol con la maglia dell’Argentina cucita sul petto per Leo Messi, giocatore che in estate ha trascinato i suoi alla conquista della Copa America, trofeo che mancava dal lontano 1993. 

Rimane ancora la maledizione del Mondiale, col trofeo più ambito che manca ormai dal lontanissimo 1986, quando Diego Maradona vinse da solo contro tutto e tutti. Messi ci è andato vicinissimo nel 2014, raggiungendo la finale in Brasile poi persa contro una Germania allora troppo forte per chiunque. 

Già ritiratosi in precedenza dalla nazionale, e poi ritornato, sembra che il futuro del sette volte Pallone d’Oro con l’Albiceleste possa cambiare dopo il Mondiale in Qatar alla fine di quest’anno. La Pulga infatti sembra stia meditando l’ennesimo ritiro dalla nazionale, come lui stesso ha ammesso:

“Non so cosa farò dopo la Coppa del Mondo. Sto pensando a quello che verrà. Dopo il Qatar dovrò rivalutare molte cose. Non so se andare avanti con l’Argentina. Penso a quello che verrà dopo, penso solo ad affrontare l’Ecuador al momento, e poi le partite di preparazione al Mondiale in programma a giugno e settembre, spero vadano nel migliore dei modi. Ma sicuramente dopo la Coppa del Mondo molte cose cambieranno. È da un po’ che sono felice qui, da prima di vincere la Copa America. Sono grato per tutto questo”.

Messi ha segnato anche nell’ultima uscita dell’Argentina contro il Venezuela.

 

Next Post

Milan, Tomori su Maldini: "Il migliore di sempre"

Sab Mar 26 , 2022
Tomori di certo può imparare molto da Paolo Maldini, dirigente rossonero molto in sintonia con tutti i giocatori. L'ex Chelsea ha infatti una grande considerazione di Maldini, puntando sempre a impressionarlo.
P