Atalanta, parla Gasperini: “Siamo pronti per questi quarti di finale”

Nonostante il ko contro il Napoli, Gasperini rimane fiducioso pur riconoscendo la grande forza degli avversari.

(Photo by Emmanuele Ciancaglini/Ciancaphoto Studio/Getty Images)

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha parlato in conferenza stampa per presentare la sfida di domani contro il Lipsia di Tedesco e valida per l’andata dei quarti di finale di UEFA Europa League. 

Tutte le sei precedenti partite dell’Atalanta contro squadre tedesche sono state nella fase a eliminazione diretta di competizioni europee: ha eliminato il Colonia negli ottavi di finale di Coppa UEFA nel 1990/91, è stata eliminata dal Borussia Dortmund nei sedicesimi di finale di Europa League nel 2017/18 e ha eliminato il Bayer 04 Leverkusen nel turno precedente di questa edizione della competizione.

Queste le parole del Gasp, che comincia parlando del Lipsia:

“Siamo pronti per questo quarto di finale, contro una formazione che sta facendo davvero bene. Andando avanti è sempre più difficile, ma vogliamo giocarla al meglio. Loro hanno esperienza, hanno anche fatto una semifinale di Champions. In classifica sono a un passo dal Leverkusen anche con caratteristiche diverse. Dopo così tante giornate di Bundesliga probabilmente si può dire che si equivalgano. A inizio stagione non andavano particolarmente bene, ma si sono ripresi alla grande e sono una società con grandi ambizioni e potente. Lo stadio sarà tutto esaurito e con grande entusiasmo. Tedesco sta facendo un gran lavoro”.

Poi anche un commento sulla propria squadra, tornando però anche sulla gara persa 3-1 contro il Napoli:

“Col Napoli errori clamorosi ma partita in se buona, c’è stata meno attenzione del dovuto anche se era molto importante. Questo tipo di disattenzioni cari contro avversari come il Napoli, ma per l’ultima parte della stagione rimaniamo fiduciosi”.

Next Post

Champions League 2021/2022, Chelsea-Real Madrid: le formazioni ufficiali

Mer Apr 6 , 2022
Ancelotti con Benzema e Vinicius Jr. in avanti, Blues che si affidano ad Havertz-Pulisic.
P