Barcellona, importante iniezione di capitale: si sblocca il mercato

I problemi per il salary cup dovrebbero ora essere minori per il Barcellona.

Il Barcellona da una scossa alla propria situazione finanziaria, che dovrebbe portare a un significativo aumento del tetto salariale, dopo aver venduto il 10% dei diritti televisivi della Liga per i prossimi 25 anni a una società di investimenti. La scorsa settimana, il presidente del club Joan Laporta aveva promesso che avrebbe attivato le “leve” che avrebbero alleviato le preoccupazioni finanziarie del Barcellona, e l’annuncio di oggi è stato il primo di questi piccoli passi.

L’accordo porterà nella casse del Barcellona un totale di 267 milioni di euro, con un investimento iniziale di 207,5 milioni di euro da parte di Sixth Street Partners.

Il gruppo di investimento riceverà successivamente il 10% dei diritti televisivi nazionali del Barca fino al 2047.

Già lo scorso anno il Barcellona era corso ai ripari abbassando sensibilmente il tetto salariale con addii anche dolorosi. Il tetto salariale del Barca è ora di 97 milioni di euro, inferiore a ben sei club. Il Real Madrid è in cima alla lista con 739 milioni di euro.

Questo è stato il motivo per cui non è stato possibile rinnovare il contratto a Lionel Messi, ma l’iniezione di capitale di oggi consentirà al Barca di chiudere l’esercizio finanziario in attivo, garantendo così un aumento del tetto salariale che dovrebbe essere significativo.

Il club dovrebbe anche vendere quasi il 50% del settore Barca Licensing and Merchandising (BLM), ma questo è ora meno urgente.

Parlando dopo l’annuncio dell’accordo sui diritti TV, Laporta ha dichiarato: “Stiamo attivando le leve economiche e portando avanti la nostra strategia, sostenibile ed efficiente per rafforzare la base finanziaria del club. La Sixth Street è un comprovato sostenitore del calcio, un investitore esperto in sport e media globali e un partner che contribuirà con conoscenze e risorse significative, consentendoci al contempo di gestire in modo indipendente le nostre operazioni”.

Il Barça deve ancora confermare gli arrivi di Andreas Christensen e Franck Kessie, dato che di fatto sono già stati acquistati ma per i quali manca ancora la firma sul contratto.

Il club è inoltre interessato a ingaggiare l’attaccante del Bayern Monaco Robert Lewandowski, mentre Bernardo Silva del Manchester City e il centrocampista del Siviglia Jules Kounde sarebbero altri due grandi obiettivi.

Ora il club dovrebbe avere un maggiore margine di manovra nel mercato dei trasferimenti.

Next Post

Wimbledon, Sonego al terzo turno

Gio Giu 30 , 2022
L'azzurro vince con il punteggio di 7-6, 6-4, 6-4 su Gaston
P