Benevento, Caserta ai saluti: “Lavorare qui è stato un orgoglio”

Al termine della gara persa contro il Pisa che ha sancito l’eliminazione dei campani nella semifinale playoff l’allenatore ha tracciato un bilancio della stagione: “Abbiamo riportato l’entusiasmo, si riparta da qui”.

Sfuma per il Benevento la  possibilità di tornare in Serie A ad un anno dalla rocambolesca retrocessione della scorsa stagione con Pippo Inzaghi in panchina.

I giallorossi sono stati infatti battuti 1-0 dal Pisa nella semifinale di ritorno playoff venendo eliminati nonostante la vittoria dell’andata in caa con lo stesso risultato, in virtù del peggior piazzamento nella stagione regolare.

Al termine di un’annata con troppi alti e bassi i rimpianti sono tanti, ma nel post-partita Fabio Caserta ha avuto parole di elogio per la squadra: “Il rammarico è per il finale di campionato, più che per questa partita. Oggi ci è mancata scaltrezza nell’azione del gol, ma i playoff sono una lotteria che fa giocare ogni tre giorni. Purtroppo oggi non eravamo al meglio dal punto di vista fisico”.

La gara dell'”Arena Garibaldi-Anconetani” dovrebbe aver segnato la fine dell’avventura di Caserta sulla panchina dei sanniti. L’ammissione è implicita nelle parole dell’ex allenatore del Perugia: “Ho visto i ragazzi piangere e questo fa male. Credevamo di poter tornare in A, ma già fare i playoff è un traguardo che non è scontato. È stata una stagione piena di difficoltà, io sono orgoglioso di aver fatto parte di questa società importante e di aver aiutato a far tornare l’entusiasmo nella piazza. Mi auguro si riparta da qui”.

Next Post

Al Khelaifi: "Mbappé ha creduto nel nostro progetto"

Sab Mag 21 , 2022
Il patron del Psg: "Ringrazio la famiglia di Kylian e anche lui".
P