Catania: l’amarezza di Walter Zenga

L’ex tecnico degli etnei dopo l’eslcusione dal campionato di Serie C: “Mi si è aperta una ferita che adesso sanguina”.

L’ex tecnico del Catania Walter Zenga ha commentato amaro alla Gazzetta dello Sport l’esclusione degli etnei dalla Serie C: “Mi si è aperta una ferita che adesso sanguina. Mi sembra tutto assurdo. Perché escluderlo adesso, con tre partite da giocare in casa e una a Palermo? Gli incassi non avrebbero potuto aiutare? Capisco se fosse successo due mesi fa, ma adesso proprio no, non è giusto. Mi dispiace tantissimo, non trovo le parole. Penso a Francesco Baldini e ai giocatori, ai sacrifici che hanno fatto per fare questo campionato. E penso ai tifosi, che perdono la loro squadra”.

Il club siciliano era in difficoltà da anni: “Mi sono stupito anche io quando ho visto che nessuno si fosse interessato a rilevare una squadra del genere, con una tifoseria del genere. Ero in contatto con Joe Tacopina quando ha cercato di rilevare il Catania, speravo lo salvasse lui perché avrebbe di sicuro rilanciato il club, peccato che l’operazione non sia andata in porto”.

Next Post

Liverpool, da Salah a Mané ecco i fantastici 5

Dom Apr 10 , 2022
Tutte le curiosità da non perdere sull'incredibile quintetto offensivo dei Reds, in vista dello scontro decisivo per il titolo di Premier League contro il City di Guardiola.
P