Ceo Shakhtar: “Russia come Sudafrica dell’apartheid: fuori da Fifa e Uefa”

Serhiy Palkin: “Politica di genocidio degli ucraini e sanguinosa guerra: i russi hanno sempre utilizzato lo sport come propaganda. Isoliamola”

(Photo illustration by Jakub Porzycki/NurPhoto via Getty Images)

Serhiy Palkin, ceo dello Shakhtar Donetsk, chiede di “togliere la Russia da Fifa e Uefa”. La Federcalcio russa al momento è sospesa dalle partecipazioni a gare e competizioni, ma per gli ucraini è troppo poco. “Negli anni ’70 – ricorda Palkin alla Reuters – Il Sudafrica venne espulso dalla Fifa per l’apartheid, la stessa cosa dovrebbe avvenire con la Russia per la politica di genocidio degli ucraini e questa sanguinosa guerra. Lo sport è sempre stato usato dalla Russia come strumento di propaganda per la loro ideologia. E l’unico modo per sconfiggerli è unire le nostre forze, anche isolandoli da questo punto di vista”. Al congresso fd giovedì non parteciperanno i vertici del calcio ucraino, Fifa e Uefa non hanno commentato questa proposta.

Next Post

Southampton supera la concorrenza di Atalanta, Milan e Napoli per Teté dello Shakhtar

Mar Mar 29 , 2022
Southampton supera la concorrenza di Atalanta, Milan e Napoli per Teté dello Shakhtar
P