Coppa Italia, la finale sarà Inter-Juventus: Bernardeschi-Danilo trascinano i bianconeri

Una rete di Federico Bernardeschi nel primo tempo e una di Danilo nel finale portano il risultato complessivo sul 3-0 tra andata e ritorno. Fiorentina ko, Juve in finale con l’Inter.

(Photo by Jonathan Moscrop/Getty Images)

La Juventus si qualifica per la finale di Coppa Italia 2021/2022 e andrà a sfidare l’11 maggio l’altra finalista, ovvero l’Inter, vittoriosa a sua volta ieri sera per 3-0 a San Siro contro il Milan.

I bianconeri si qualificano col punteggio complessivo di 3-0 tra andava e ritorno. Dopo l’autogol di Venuti nel finale al Franchi, all’Allianz ci pensano l’ex Viola Federico Bernardeschi, con un bellissimo gol al volo a metà del primo tempo, e il brasiliano Danilo, con una rete su assist di Cuadrado proprio a tempo scaduto.

Bianconeri solidi, quadrati ma con un Vlahovic impreciso, Viola senza riuscire a fare male davanti. Nella ripresa annullato anche un gol ad Adrien Rabiot per fuorigioco.

Le formazioni iniziali

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Venuti, Martinez Quarta, Igor, Biraghi; Duncan, Torreira, Saponara; Gonzalez, Cabral, Ikoné. Allenatore: Vincenzo Italiano

JUVENTUS (4-4-2): Perin; De Sciglio, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bernardeschi, Zakaria, Danilo, Rabiot; Vlahovic, Morata. Allenatore: Massimiliano Allegri.

La cronaca in breve

La gara inizia con un’incredibile opportunità per la Fiorentina, che va vicinissima al gol dopo un’uscita sbagliata di Perin. Fortunatamente il gioco era fermo per offside, ma che inizio di partita.

Match che prosegue su ottimi ritmi, con la Juventus che dopo i primi minuti chiusa nella propria metà campo prende sempre più spazio con le progressioni di Rabiot, di Vlahovic e di Morata. Proprio da una di queste progressioni arriva il gol che sblocca le marcature, segnato dall’ex Federico Bernardeschi. La rete, al 32°, arriva dopo una serie di occasioni mancate da parte della Vecchia Signora, di cui una clamorosa con Vlahovic, che a tu per tu col portiere viola tenta un velleitario pallonetto.

Bernardeschi trova un grandissimo gol, con un sinistro al volo dopo un’uscita completamente sbagliata di Dragowski su cross di Alvaro Morata.

Il secondo tempo inizia con una Fiorentina molto carica che vuole provare a rimontare, ma che si scontra con un miracoloso Perin, che salva sul colpo di testa di Martinez Quarta sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dal nulla però i bianconeri troverebbero anche il gol del 2-0 con Adrien Rabiot, che però al momento del cross di Bernardeschi si trovava in posizione di fuorigioco. Si rimane dunque sull’1-0 al 70′. 

Nel finale la Fiorentina ci prova ma si scontra sempre con l’ottima opposizione di Perin, oggi molto concentrato a parte lo svarione iniziale. Entrano poi anche Dybala e Cuadrado nella Juve, gente capace di andare in contropiede, di tenere palla e di sfruttare gli spazi lasciati da una Fiorentina in continua proiezione offensiva.

A un minuto dalla fine segna anche Danilo, con un tiro rasoterra da centro area dopo una bella azione sulla destra tra Dybala e Cuadrado, poi autore dell’assist per il brasiliano.

Vince la Juventus dopo i cinque minuti di recupero concessi da Doveri. Bianconeri in semifinale, Fiorentina che nonostante il ko non vede minimamente ridimensionata la propria stagione.

Next Post

L'Atletico stecca con le piccole. Simeone: "Un problema vecchio"

Mer Apr 20 , 2022
Contro il Granada finisce 0-0 al Wanda nonostante i 22 tentativi verso la porta avversaria.
P