De Sanctis punge Bonazzoli: “Vogliamo solo giocatori convinti”

Durante la conferenza stampa di presentazione il neo direttore sportivo della Salernitana spazia a tutto campo sugli obiettivi di mercato dei granata: “Vogliamo fare una rosa forte, ma solo con atleti che riconoscano il valore speciale di questa città”.

Conferenza stampa-fiume per Morgan De Sanctis, presentato come nuovo direttore sportivo della Salernitana.

L’ex portiere di Juventus, Napoli e Roma ha parlato degli obiettivi della società sul mercato, non risparmiando qualche frecciata, come a Federico Bonazzoli, uno dei protagonisti della salvezza “miracolo” non ancora convintosi a tornare a Salerno dopo la fine del prestito dalla Sampdoria.

“Ringrazio la proprietà per la fiducia – ha esordito De Sanctis – sento profondamente la responsabilità di questo incarico. Mercato? Fino a ieri ho potuto fare dei sondaggi a titolo personale, sono ufficialmente il direttore sportivo da 24 ore. Stiamo immaginando alcuni profili che possono migliorare l’organico, ma serve tempo, anche se puntiamo a chiudere le operazioni in piedi nel minor tempo possibile”.

Salernitana particolarmente attiva in attacco. De Sanctis ammette: “Botheim è un obiettivo importante, ma è un calciatore seguito da club di un certo livello. Mi farebbe piacere portarlo alla Salernitana perchè identifica le caratteristiche che ci servono. È giovane, forte e può crescere rapidamente. Brereton Diaz ci piace, ma il mercato inglese è difficile da ‘attaccare’. Comunque i due giocatori non sono in alternativa e ogni nostra scelta passerà dall’avallo del nostro allenatore. Bonazzoli? Da ieri sto pensando fortemente di riportarlo a Salerno, ma percepisco più voglia da parte della Salernitana che dell’atleta. Non dare valore all’aspetto morale ed emotivo di una città come Salerno mi fa arrabbiare. Se poi si è già fatto parte di questo ambiente, si vivono certe emozioni e poi si assumono determinati atteggiamenti mi irrigidisco ulteriormente”.

Infine sui “sogni” Cavani (ex compagno di De Sanctis al Napoli) e Mertens e poi un annuncio a sorpresa su Ederson, che potrebbe restare dopo essere stato a un passo dall’Atalanta: “Io non li ho contattati, poi se il presidente ci vorrà fare un regalo sarà gradito. Ci siamo imposti di avere un organico di 25-26 elementi, stiamo lavorando molto sul quinto di sinistra, sui difensori e sugli attaccanti. Al 99% avremo Ederson in organico, ma le vie del mercato sono infinite. Il nostro obiettivo è costruire una rosa più forte di quella dello scorso anno”.

 

Next Post

Svilar: "Allenato da Mou? Neanche nei sogni..."

Sab Lug 2 , 2022
Il nuovo secondo portiere giallorosso sul tecnico portoghese
P