Fiorentina, Italiano: “Da domani testa alla Coppa Italia, per noi un obiettivo”

Non fa drammi Vincenzo Italiano, che da grande professionista pensa già a preparare la semifinale di Coppa Italia contro la Juventus.

Il tecnico della Fiorentina Vincenzo Italiano ha commentato ai microfoni di DAZN la sconfitta beffa contro il Sassuolo nella 27° giornata di Serie A. Queste le considerazioni di Italiano:

“Il gol l’ho visto bene, eravamo tutti accoppiati e lì dobbiamo rimanere con l’uomo. Troppa voglia di andare a riprendere la palla, non sono tranquillo. Oggi la squadra ha fatto tutto quello che doveva, perdere così fa male. Siamo stati bravi a concedere poco e a creare soprattutto nel primo tempo. Sono rammaricato, ci tenevamo tutti a continuare nella striscia di risultati utili, invece è successo di nuovo quello che abbiamo passato a Empoli”.

Un commento anche sui nuovi attaccanti Ikonè e Cabral, che ha trovato il suo primo gol in Serie A con il secondo tiro tentato nella competizione:

“Ikonè ha un 1vs1 importante, è sveglio, ha giocato in Champions. Con pazienza riuscirà a trovare il ritmo e l’intesa, oggi poteva essere più concreto ma ha fatto un’ottima gara. Sono contento di lui. Mi dispiace anche per Cabral che era riuscito a fare gol, ma dobbiamo essere più svegli. Piatek fa gol, Cabral pure, quindi il finalizzatore che abbiamo perso lo abbiamo sostituito. Vlahovic ha fame, vive per il gol e diventerà un campione, mi sembra che segni ancora per noi”.

Ora però testa alla Coppa Italia, dove ci sarà da affrontare la Juventus:

“E’ un obiettivo per le 4 semifinaliste, da domani la cominceremo a preparare. So quanto ci tiene Firenze, noi allo stesso modo. Avrei preferito arrivarci con un risultato positivo, ma la squadra ha fame, la strada è quella giusta”.

Next Post

LaLiga, 26° giornata: torna al successo il Valencia, il Real non si ferma più

Sab Feb 26 , 2022
Ancora una vittoria per il Real di Ancelotti, mentre chi ritrova la vittoria dopo due turni è il Valencia, che si sbarazza del Maiorca con un gol in avvio. Pari pirotecnico tra Getafe e Alaves.
P