Guardiola punge Conte: “Il Tottenham? Solo difesa e contropiede”

L’allenatore del Manchester City velenoso con il collega dopo il ko interno della capolista contro gli Spurs: “Hanno giocato la partita che mi aspettavo. Abbiamo attaccato solo noi”.

Dopo tre sconfitte consecutive in campionato il Tottenham di Antonio Conte si rialza nella partita più difficile. Gli Spurs fanno il colpaccio all’Etihad contro il Manchester City capolista e dominatore del campionato, che perde per la seconta volta in casa in campionato.

Il 3-2 finale è un compendio di emozioni in particolar modo nei minuti finali, con i Citizens che trovano il pareggio su rigore con Mahrez al 92′, ma poi vengono puniti da Harry Kane, obiettivo del City nello scorso mercato estivo e autore della rete decisiva al 95′, su assist di Kulusevski, che aveva aperto le marcature.

Nel post-gara il tecnico del Manchester Pep Guardiola non ha risparmiato critiche al gioco del Tottenham:

“Non posso rimproverare nulla alla mia squadra, abbiamo attaccato sempre noi – ha dichiarato l’allenatore catalano – Il Tottenham ha giocato la partita che mi aspettavo, si sono arroccati per trovare e sfruttare lo spazio con Kulusevski, Son e Kane, sfruttando a dovere le caratteristiche di Harry, che riesce a tenere il pallone e far salire. Sono stati bravi. Nel primo tempo hanno segnato il gol. E nient’altro. Nella ripresa hanno prodotto una occasione con Harry e hanno segnato. Il Tottenham è una squadra molto cinica, ma non avevamo bisogno di perdere una partita per sapere quanto fosse difficile vincere il campionato. Il cammino è ancora molto lungo”.

Next Post

LaLiga, 25ª giornata: torna al successo l'Atletico Madrid, il Villarreal avverte la Juventus

Sab Feb 19 , 2022
L'Atletico di Simeone torna alla vittoria e ne fa tre all'Osasuna. Il Villarreal invece ne fa addirittura quattro e manda un segnale alla Juventus in vista della Champions League.
P