Insulti razzisti: maxi-squalifica per Franco Lerda

L’allenatore della Pro Vercelli fermato fino al 28 aprile per presunti epiteti discriminatori nei confronti di un giocatore del Renate durante la partita del “Piola” pareggiata 1-1: la società annuncia ricorso.

L’arrivo in panchina di Franco Lerda da dicembre ha rianimato la Pro Vercelli, partita con propositi di promozione diretta nel girone A della Serie C, ma costretta ora a doversi accontentare di lottare per un posto nei playoff.

L’ex allenatore di Lecce e Torino è stato però protagonista di un episodio spiacevole durante la partita pareggiata 1-1 contro il Renate al “Piola”. 

Lerda è stato infatti squalificato fino al 28 aprile dal Giudice Sportivo per presunte offese razziste nei confronti di un calciatore del Renate.

Questa la motivazione del Giudice: “Squalifica a tutto il 28 aprile 2022 per Lerda Franco (PRO VERCELLI), per avere, al 35° minuto del primo tempo, tenuto un comportamento discriminatorio nei confronti di un calciatore avversario proferendo nei confronti del predetto un epiteto comportante offesa e discriminazione per motivi di razza. Misura ed irrogazione della sanzione in applicazione degli dell’artt. 13, 2 comma, e 28, 1 e 3 comma, C.G.S. valutate le modalità complessive della condotta (r. proc. fed, r. c.c.)”.

Subito dopo aver appresa la decisione, la Pro Vercelli ha annunciato la volontà di presentare ricorso contro la squalifica del proprio allenatore.

 

 

 

 

 

Next Post

Napoli, Spalletti: "Meritavamo di meno"

Lun Feb 21 , 2022
Il tecnico azzurro dopo il pareggio col Cagliari: "Non abbiamo mai preso in mano la partita".
P