Inzaghi entusiasta: “Supercoppa meritata, la volevamo a tutti i costi”

Il tecnico dell’Inter conquista il suo primo trofeo alla guida dei nerazzurri: decisivi i cambi a sorpresa operati durante la gara.

La prima coppa del 2022 è dell’Inter. E’ di Simone Inzaghi, ancora una volta Re di Supercoppa. Quinto trofeo per il tecnico nella sua storia, il terzo da allenatore (record), il primo in assoluto alla guida dei nerazzurri, ereditati da Antonio Conte la scorsa estate. Un successo che porta la sua firma.

Inzaghi è del resto riuscito a vincere la Supercoppa Italiana operando cambi sorprendenti, senza Dzeko, Barella e Lautaro Martinez, i tre big della squadra. La rete del subentrato Alexis Sanchez all’ultimo secondo dei supplementari ha dato ragione all’ex tecnico della Lazio.

Al termine della Supercoppa Italiana, Inzaghi ha parlato così:

“Abbiamo affrontato una squadra forte, ma non ci ha creato tante difficoltà. Vittoria meritata, ma non è mai semplice. Anche se avevo un dato positivo contro di loro. Sono molto contento di aver vinto il primo trofeo davanti ai nostri tifosi”.

A decidere la gara è stato Sanchez, dalla panchina:

“Tutti volevano giocare, Gagliardini è stato uno dei migliori in campo contro la Lazio. Di volta in volta devo fare delle scelte, anche Correa è entrato benissimo al pari di Vidal. Volevamo questo trofeo a tutti i costi, erano dodici anni che non si vinceva. Era passato troppo tempo”.

In chiusura, Inzaghi ha svelato il post partita:

“Zhang era molto contento, ha riunito la squadra e ci ha fatto i complimenti. I ragazzi erano contenti, hanno detto che volevano un premio e penso che il presidente lo farà”.

Next Post

Sanchez, goal decisivo e premio Socios come uomo partita: "Sempre stato un leone"

Gio Gen 13 , 2022
L'attaccante cileno è subentrato nel secondo tempo e ha deciso la sfida all'ultima azione dei tempi supplementari, guadagnando il premio come MVP.
P