Italia, Mancini: “Staremo male fino a dicembre, ma cammino a testa alta”

Il commissario tecnico azzurro è deluso per la mancata qualificazione ai Mondiali, ma non ha alcun rimpianto sulla gestione

C’è ancora delusione, ma bisogna voltare pagina per il bene del calcio italiano. Roberto Mancini, commissario tecnico della Nazionale azzurra, non può nascondere il proprio dispiacere per la mancata qualificazione ai prossimi Mondiali in Qatar, seconda rassegna internazionale consecutiva che non vedrà l’Italia partecipare. L’assenza al Mondiale di dicembre, però, fa ancor più male dopo la grande cavalcata azzurra a Euro 2020. 

“Lo sport è fatto di vittorie e di sconfitte: a volte ci sono vittorie incredibili come i nostri Europei, per i quali siamo ancora detentori per i prossimi due anni ed è una cosa molto importante. Poi purtroppo ti trovi di fronte a delle prove difficili, esattamente come la vita” ha detto Mancini, oggi alla Borsa internazionale del Turismo a FieraMilanoCity per presentare il nuovo spot di promozione della Regione Marche, di cui è testimonial. Il commissario tecnico ha poi sottolineato: “La vita è così, alle volte ti dà delle grandi gioie incredibili, alle volte delle delusioni, ma credo che la cosa più importante è avere la forza di ripartire e poi da queste ripartenze nascono delle grandi emozioni, delle grandi vittorie ancora più grandi di quelle che ci sono state”.

Il selezionatore azzurro non ha rimpianti: “Io sono felice di quello che ho fatto, mi dispiace moltissimo per quello che è successo, ma sinceramente posso camminare a testa alta, non ho nessun tipo di problema. Purtroppo abbiamo avuto un po’ di situazioni difficili e per questo non siamo riusciti a vincere, tutto qua. Ma i ragazzi sono stati fantastici sempre e a loro non ho nulla da dire. Non abbiamo perso per 37 gare consecutive, abbiamo vinto l’Europeo, non mi sembra un cammino tanto inglorioso. Ormai questa cosa è passata, staremo male fino a dicembre prossimo, ma poi bisogna iniziare a pensare anche al futuro”.

Next Post

Van Basten attacca Simeone: "Sta rovinando Griezmann e Felix"

Lun Apr 11 , 2022
L'ex bomber del Milan: "Sono sorpreso di vedere una squadra che gioca con 10 uomini dietro il pallone durante tutti i 90 minuti".
P