Juventus-Fiorentina, Allegri: “Viola in forma, sappiamo che ci giochiamo la finale”

L’allenatore bianconero determinato a trovare la finale di Coppa Italia, ma è anche consapevole della forza dell’avversario.

(Photo by Matteo Ciambelli/DeFodi Images via Getty Images)

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa per presentare la sfida di Coppa Italia contro la Fiorentina in programma domani. 

La Juventus ha vinto 12 delle ultime 16 sfide in tutte le competizioni contro la Fiorentina, incluse le due di questa stagione per 1-0 – completano il parziale due pareggi e due successi viola, l’ultimo dei quali un 3-0 proprio allo Stadium di Torino (22/12/2020 in Serie A).

Ecco le parole di Allegri: ”

“In Serie A serve pensare a finire fra le prime quattro, a gennaio nessuno pensava che la Juve sarebbe stata in questa posizione a cinque giornate dalla fine. Il campionato è equilibrato, gli episodi sono decisivi. Noi non abbiamo vinto delle partite giocate bene, sicuramente ci è mancato qualcosa per vincere. Serve fare questo passo. Il prossimo anno sarà sicuramente meglio, adesso serve pensare a quello che si deve fare adesso. La gara di domani non cambierà la stagione. Domani si può arrivare in finale. Alla Juve tutti sono sempre sotto pressione, quest’anno l’unica squadra che doveva vincere il campionato era la Juventus. Bisogna conviverci”.

Una parola anche sulla Fiorentina, che potrebbe raggiungere la Finale di Coppa Italia per la prima volta dal 2013/14, quando superò l’Udinese in semifinale ma venne battuta dal Napoli nell’ultimo atto:

“La partita sarà difficile, la Fiorentina è in forma e sta facendo una bellissima annata. Vincenzo (Italiano, ndr) sta facendo un grande lavoro e confermando quanto fatto di buono a La Spezia. Domani ci si gioca l’accesso alla finale. All’andata è stata una partita chiusa, domani penso possa essere completamente diversa. Hanno un’ottima tecnica di base e un buon sviluppo di gioco, stanno bene. Non so chi schiererà Italiano, il risultato di 1-0 non cambia molto. La Fiorentina crea tanto, ha vinto a Napoli e col Venezia ha fatto una grande partita, e anche con l’Inter. Domani sarà una gara singola, non serve pensare all’andata. Noi però sappiamo che abbiamo 2 risultati utili su 3. Del resto non conta niente, dipende da cosa succede nel primo quarto d’ora. Domenica abbiamo pareggiato una partita dove alla fine abbiamo avuto diverse occasioni di gol. La squadra non ha fatto una cattiva partita, adesso siamo nel momento importante. Abbiamo giocato tanto e serve giocare anche in maniera diversa”.

Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo all’Allianz, Allegri non ha ancora scelto gli uomini definitivi:

“Non ho ancora deciso la formazione, chi è a disposizione sta bene. Domani fondamentali i cambi. Domattina faremo l’ultimo allenamento e poi sceglierò i titolari. Centrocampo? Arthur è morto, ne ho due, bastano. Danilo possiamo rivederlo a centrocampo, ma vediamo dove.E ho pure Miretti. Non lamentiamoci, ne abbiamo in abbondanza. L’attacco? Avrò bisogno tutti e quattro, serviranno anche energie fresche”.

Next Post

Chelsea, Paul Mitchell futuro dt del club

Mar Apr 19 , 2022
Potrebbe presto cambiare l'assetto societario del Chelsea, a iniziare dalle fondamenta.
P