Juventus, Nedved: “Oggi è difficile parlare di calcio”

Pavel Nedved commenta la gara di oggi della Juventus contro l’Empoli, dedicando però un pensiero anche a quanto sta succedendo nel mondo con la guerra russo-ucraina.

Il vice presidente della Juventus Pavel Nedved ha parlato ai microfoni di DAZN prima della gara contro l’Empoli valida per la 27° giornata di Serie A. Nedved ha dedicato prima di tutto, da ceco che conosce bene gli orrori della guerra, un pensiero al conflitto russo-ucraino:

“Oggi è difficile parlare di calcio. Quello che sta accadendo in Ucraina è molto forte: io sono dell’Est, sento quello che sta accadendo. Nessuno merita la sofferenza, nessuno merita la guerra e nessuno la vuole”.

Ovviamente però il suo ruolo impone una disamina sulla partita contro l’Empoli:

“Credo che non sia una partita importante. E’ una partita decisiva per il nostro cammino in campionato. E’ normale che in questo periodo, come al solito ogni anno, ci sono le partite decisive. E questa è una partita decisiva. Kean più libero di mente con l’arrivo di Vlahovic? Io credo che Kean stia bene, si allena perfettamente, sta facendo il professionista alla grande. Oggi c’è la sua occasione, pensiamo che mettendolo vicino a Vlahovic possano fare bene e dare fastidio ai difensori”.

Nedved commenta anche il post di Szczesny in riferimento alla partita contro la Russia:

“Ne abbiamo parlato tantissimo e condivido il pensiero di Wojciech, quando poi ti tocca anche personalmente… Capisco tante difficoltà, dover pensare al 100% al calcio in questo momento è molto difficile. Mi aspetto anche dalla mia nazionale, che potrebbe affrontare la Russia ai playoff Mondiali, faccia lo stesso di Polonia e Svezia, non so cosa stia aspettando: giustamente Polonia e Svezia hanno detto che non giocheranno in Russia, mi aspetto lo faccia anche la Repubblica Ceca”.

Next Post

Serie A 2021/2022, Spezia-Roma: i convocati di Thiago Motta

Sab Feb 26 , 2022
Il tecnico spezzino ritrova Kelvin Amian dopo la squalifica scontata contro il Bologna, ma perde Ebrima Colley, out per un problema al piede. Out anche Rey Manaj squalificato ed Eddie Salcedo.
P