La FIFA cambia le regole sui prestiti: durata di un anno e limitazioni sui calciatori

Dall’1 luglio nuovi paletti sui prestiti: tra questi, durata di massimo un anno e non più di 3 calciatori ceduti dallo stesso club.

Rivoluzione nel calciomercato. La FIFA, al fine di tutelare la valorizzazione dei giovani, favorire l’equilibrio competitivo e prevenire l’accaparramento dei calciatori, ha stabilito nuove regole sui trasferimenti in prestito.

L’intenzione è quella di introdurre le novità dall’1 luglio, cioè col via della sessione di mercato estiva: prima, però, sarà necessaria l’approvazione nel prossimo Consiglio FIFA.

Di seguito, ecco i paletti istituiti dal massimo organo calcistico mondiale:

  • obbligo di accordo scritto che renda noti i termini del prestito (come durata e condizioni economiche);
  • durata del prestito di massimo un anno;
  • vietato cedere un calciatore già in prestito, sempre in prestito, ad un terzo club;
  • un club potrà cedere massimo 3 calciatori in prestito ad una stessa società;
  • ad un club saranno consentiti massimo 8 prestiti a stagione (ossia 8 in entrata ed 8 in uscita) dal 2022; 7+7 a stagione dal 2023 e 6+6 a stagione dal 2024.

Le nuove regole stabilite dalla FIFA, non riguarderanno i calciatori di 21 anni o di età inferiore ai 21 e nemmeno quelli cresciuti nel club di appartenenza.

Next Post

Protocollo Serie A, definiti i paletti della lista dei 25 giocatori: sarà inviata anche alle Asl

Gio Gen 20 , 2022
Il Consiglio di Lega ha definito i paletti per la composizione della lista dei 25 giocatori su cui calcolare la percentuale di positivi.
P