Lazio-Venezia, Zanetti: “Studio sempre cosa fa Sarri”

Il tecnico dei lagunari: “Nani? Sicuramente lui si candida per una maglia da titolare”.

In conferenza stampa, Paolo Zanetti ha analizzato il match che il Venezia affronterà a Roma: “La Lazio sta facendo un ottimo campionato. La squadra biancocelestenon ha bisogno di presentazioni. Inutile parlare della difficoltà in sè della partita. Noi dobbiamo migliorare in alcune cose e non ripetere più certi errori. Obiettivo salvezza? Al momento i giochi sono ancora tutti aperti. Noi ci dobbiamo credere, con i nostri difetti. Domani per fare punti servirà offrire una prestazione importante”.

L’ex del match Nani potrebbe partire dall’inizio: “Sicuramente lui si candida per una maglia da titolare, però non so dirvi cosa posso dare o no – continua Zanetti -. In queste settimane alterna buone cose a momenti dove è un po’ fuori dal gioco. Quindi è chiaro che in questo momento, viste anche la difficoltà, non possiamo permetterci giocatori solo da supportare. Ci serve gente che corre, che muore sul campo. Ovviamente questo non vuol dire che Nani non lo faccia, ma ci sono anche caratteristiche e momenti. Nani ha colpi per farci svoltare, ma in questo momento dobbiamo darci la sensazione di essere una squadra che sul campo fa di tutto per giocarsi le poche chance che ha. Lui ci servirà per le prossime partite, dove non potremo assolutamente sbagliare”.

Infine Zanetti ha concluso parlando di Sarri: “La Lazio sta bene ed è migliorata tanto, anche se all’andata ci hanno battuto nettamente. Loro hanno giocatori fortissimi in tutti i ruoli. Insomma, sono  una squadra forte ed  inutile negarlo. Nelle ultime partite ha creato una marea di occasioni, ha fatto gare anche spigolose con grandissima qualità. E questo vuol dire che è una squadra in fiducia e pure forte. Ha seguito il suo percorso con uno dei migliori allenatori che ci sono in circolazione. Io studio costantemente cosa fa Sarri. Noi però guardiamo in casa nostra”.

Next Post

Napoli, Osimhen: "E' stata una risposta forte"

Dom Mar 13 , 2022
L'attaccante nigeriano: "Abbiamo meritato di vincere".
P