L’Inter sorride: Bastoni pronto per il Liverpool

Inzaghi dovrebbe poter contare sulla propria difesa titolare nell’andata contro il Liverpool. Squalificato Barella, ballottaggio Lautaro-Sanchez.

Dopo la sconfitta nel Derby contro il Milan, l’approdo alle semifinali di Coppa Italia e il pari contro il Napoli, altro big match per l’Inter di Simone Inzaghi. Quello sulla carta più importante e complicato, visto che i nerazzurri se la vedranno contro il Liverpool in Champions League. Con un Alessandro Bastoni in più.

Il difensore nerazzurro, k.o nella sfida di Coppa Italia contro la Roma, ha infatti recuperato dall’infortunio muscolare, lavorando pazialmente insieme ai compagni in vista della gara europea. Per Bastoni, che svolgerà l’intera seduta di martedì con i compagni, dovrebbe dunque esserci il ritorno dal primo minuto, così da completare la difesa titolare dell’Inter per l’andata degli ottavi.

Bastoni verso la titolarità contro il Liverpool, insieme a Skriniar e De Vrij. A centrocampo non ci sarà lo squalificato Barella, che tornerà in campo solamente in caso di qualificazione ai quarti, visti i due turni di stop comminati dall’UEFA dopo l’espulsione subita contro il Real Madrid.

Al posto di Barella possibile chance per Vidal, mentre in attacco Dzeko è intoccabile: al fianco del bosniaco ballottaggio tra Lautaro Martinez ed Alexis Sanchez.

Inter-Liverpool è in programma mercoledì 16 febbraio alle ore 21, con ritorno in terra inglese l’8 marzo. In palio un posto tra le migliori otto del continente.

Tornando a Bastoni, il difensore dell’Inter dovrà scontare un’altra gara di squalifica dopo aver saltato il match contro il Napoli, in cui non ci sarebbe comunque stato causa infortunio. Tornerà a disposizione di Inzaghi per quanto riguarda il cmapionato solamente per il match contro il Genoa che chiuderà il febbraio di Serie A. Lo stesso in cui dovrebbe vedersi per la prima volta il nuovo acquisto Robin Gosens.

Next Post

L'Inter non molla Scamacca: la strategia per convincere il Sassuolo

Lun Feb 14 , 2022
L’Inter non molla Scamacca: la strategia per convincere il Sassuolo
P