Luis Suarez ci ripensa: “Non andrò al River Plate”

Per il pistolero ex Barcellona e Atletico si erano aperte le poste del River Plate, ma la sconfitta degli argentini in Libertadores ha chiuso questa possibilità.

Luis Suarez ha annunciato che non si unirà al River Plate dopo la sconfitta in Copa Libertadores. Il pistolero Suarez, che è svincolato dopo aver lasciato l’Atletico Madrid, era stato collegato al River Plate ma non vi erano mai state voci che confermassero la notizia.

Sembra che l’ex Ajax, Liverpool e Barcellona si fosse detto disponibile al trasferimento, intrigato dall’idea di lottare per un titolo di Libertadores.

Purtroppo, il River è stato eliminato dalla competizione sudamericana nella giornata di ieri, dopo il pareggio senza reti in casa contro il Velez Sarsfield.

Suarez non si dirigerà quindi verso i giganti di Buenos Aires, che stanno per perdere anche il talento Julian Alvarez, diretto al Manchester City.

Queste le parole di Suarez Ovacion.

“Ero molto eccitato dalla possibilità di andare al River per lottare per la Copa Libertadores”, ha detto. “Era un sogno che avevo, quello di vincere una coppa in Sud America. Con la sconfitta del River, questa possibilità è svanita”.

Suarez ha trascorso 16 anni in Europa, firmando per il Groningen nel 2006 dopo aver lasciato il Nacional nel suo Uruguay.

Il 35enne si è detto deluso di non aver ricevuto notizie dal suo ex club, spiegando che: “Se mi sono entusiasmato per la possibilità del River, lo stesso accadrebbe con il Nacional, che è stata la mia casa. Sono sorpreso che i dirigenti del Nacional non mi abbiano nemmeno chiamato per conoscere la mia situazione”.

Invece, a quanto pare, Suarez resterà in Europa. Ovacion ha riferito che stava valutando tre offerte, dopo essere stato tentato dal River.

“Un mese e mezzo fa ho dichiarato che non avrei lasciato l’Europa”, ha detto. “Ma il River ha insistito e insistito così tanto che sono arrivato a considerarlo, e c’era una possibilità. Per quanto uno dica una cosa, quando arriva il momento prendi in considerazione tutto. Sei entusiasta del fatto che ti amino così tanto. Il giocatore ha bisogno di amore. Il River me lo stava dando e il Nacional avrebbe potuto provarci”.

Next Post

Mbock: "Italia? Squadra scorbutica e disciplinata"

Gio Lug 7 , 2022
La giocatrice francese sulla sfida con le Azzurre
P