Mancini: “La Roma quest’anno è più coesa, forse perché ci mandiamo anche a quel paese”

Il difensore giallorosso Gianluca Mancini è intervenuto ai microfoni di Dazn subito dopo la vittoria contro il Torino

Al termine del match vinto per 3-0 contro il Torino, il difensore della Roma Gianluca Mancini è intervenuto ai microfoni di Dazn

“Dopo tutti questi sforzi, si rischiava di finire settimi od ottavi. Il Torino aveva la mente libera, poi ci siamo complicati delle partite e siamo arrivati all’ultima dove serviva solo vincere, tutto questo ripaga il lavoro fatto in stagione”.

Un gruppo più coeso? “Parliamo molto perché ci aiuta, ci sta anche di mandarci a quel paese perché fa parte della squadra. Abbiamo messo tanta cattiveria, poi avremmo anche potuto fare meglio, però abbiamo migliorato la classifica dell’anno scorso, siamo in una finale europea e il lavoro è soddisfacente”.

Mourinho? “Ci ha fatto i complimenti per la stagione, ogni annata è faticosa, c’è tanto stress perché si gioca tanto. Ci ha detto qualcosa in merito a mercoledì, ci ha caricato e adesso pensiamo al Feyenoord. È fondamentale arrivare alla finale con l’Europa League in tasca. E poi ho visto qualche partita del Feyenoord in privato”.

Abraham? “Tammy è un ragazzo molto generoso, si è adattato benissimo con i compagni. Si fa voler bene, ha qualità importanti perché non è che si ricordano tanti attaccanti che vengono dall’estero e fanno 26 gol al primo anno. Da questo aspetto è un ragazzo e professionista eccezionale, speriamo che mercoledì alle 23:30 sia il capocannoniere della Conference League. Lo marco in allenamento ed è meglio, più hai compagni forti e più migliori”.

Next Post

Putellas: "Graham? La più forte al mondo"

Sab Mag 21 , 2022
La centrocampista dei catalani prima della finale con il Lione
P