Milan, il ritorno di Origi: a disposizione per il Chelsea

Dopo un mese di assenza l’attaccante belga è pienamente recuperato e sarà tra i convocati per la partita di Champions League a Stamford Bridge.

Nella giornata delle diagnosi nefaste per Davide Calabria e Simon Kjaer, costretti a uno stop rispettivamente di almeno due mesi e mezzo e due settimane dopo gli infortuni subiti a Empoli, in casa Milan arriva una buona notizia circa le condizioni di Divock Origi.

L'attaccante belga è infatti tornato pienamente a disposizione e dopo l'allenamento di domenica, riservato ai giocatori non impiegati a Empoli, ha svolto anche l'intera seduta di lunedì. Sicura quindi la convocazione dell'ex Liverpool per la partita di mercoledì 5 in Champions League contro il Chelsea, dove il numero 27 rossonero dovrebbe sedersi in panchina.

Per Stefano Pioli si tratta di un'ottima notizia in vista della super sfida di sabato 8 a San Siro contro la Juventus, alla quale invece non parteciperà di sicuro Theo Hernandez: il francese ha svolto lavoro differenziato per recuperare dall'infortunio all'adduttore destro, ma il suo rientro non sembra imminente.

Origi ha finora giocato appena 81 minuti nella stagione del Milan, 48 dei quali in campionato, negli spezzoni contro Udinese, Atalanta e Inter e 33 in Champions contro il Salisburgo, lo scorso 6 settembre, in quella che è attualmente l'ultima presenza dell'ex Reds con il Milan prima del riacutizzarsi dell'infiammazione al tendine del bicipite femorale

 

Next Post

Inzaghi: "Domani gioca Onana. Barça? Squadra completa"

Lun Ott 3 , 2022
Il tecnico dell'Inter ha parlato in conferenza alla vigilia della sfida di Champions contro il Barcellona
P