Milan, Pioli e Maldini furiosi per il gol di mano dell’Udinese

Ecco le dichiarazioni post partita del tecnico e del guru di mercato dei rossoneri.

Ecco le dichiarazioni post partita di Stefano Pioli e Paolo Maldini, furibondi dopo il gol segnato col braccio da Udogie che è valso il pareggio all’Udinese contro il Milan.

“Non c’è dubbio, il fallo di mano è evidente – dice Pioli -. Ci sta che l’arbitro non abbia visto, ma che non l’abbia visto il VAR la vedo difficile. E’ un errore grave. Prestazione nostra non eccezionale ma il gol era da annullare. Non è la prima volta che succedono episodi contro così, quante volte avete visto i miei giocatori essere così nervosi? Hanno visto situazioni in campo che non andavano bene. Queste partite sono difficili da sbloccare, lo abbiamo fatto bene ma serviva più attenzione. Abbiamo smesso di guardare avanti, favorendo l’Udinese. Son troppe partite che passiamo in vantaggio senza portare a casa il risultato, dobbiamo migliorare. Parliamo di una squadra giovane e ci sta, dobbiamo essere bravi a gestire queste pressioni. Si tratta di un privilegio, serve essere bravi a sfruttarle per crescere ancora. Non so se è braccino, siamo abituati ad andare in avanti”.

Rincara la dose Maldini: “Partirei dalla nostra prestazione. Non siamo perfetti, così come non lo sono le altre visto che siamo ancora primi. I nostri difetti sono venuti fuori, siamo poco brillanti. Sia oggi che a Salerno siamo andati in vantaggio, che è la cosa più difficile, ma poi ci siamo fatti rimontare. Il VAR dovrebbe togliere i dubbi, usato così fa male perché non è la prima volta. E’ un episodio evidente, chi decide deve capire di calcio. E dico un’altra cosa: il Milan è in testa e non può avere sempre un arbitro esordiente a San Siro. Non è facile arbitrare a San Siro. Purtroppo l’arbitro ha fatto degli errori, si è giocato pochissimo. La testa comanda tutto il corpo, ma la brillantezza non è solo una questione di testa. Lo stesso discorso che ho fatto per l’arbitro lo posso fare per i giocatori che per la prima volta stanno lottando per vincere qualcosa. Con l’esperienza si imparano a gestire queste cose. Spero che sia vero che giocare con le grandi squadre sia più semplice. Noi ci prepareremo al meglio, giocheremo al massimo per provare a vincere un titolo”.

Next Post

Serie A 2021-2022: Empoli-Juventus, le probabili formazioni

Sab Feb 26 , 2022
I toscani proveranno a fare il colpaccio contro una formazione, quella juventina, decisa a ritrovare il successo dopo il pari col Torino.
P