Milan, Stefano Pioli: “Ibra penso voglia continuare, vogliamo migliorarci dall’anno scorso”

Stefano Pioli si inserisce nel discorso sul rinnovo di contratto di Ibrahimovic, continuando a coltivare fortissime ambizioni Scudetto come tutto l’ambiente dall’inizio della stagione.

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha presentato in conferenza stampa la sfida della 27° giornata di Serie A contro l’Udinese allo stadio San Siro. Il Milan non ha perso alcuna delle quattro sfide di Serie A contro l’Udinese dall’arrivo di Stefano Pioli: l’ultimo allenatore ad essere rimasto imbattuto nelle sue prime cinque panchine in rossonero contro i friulani   stato Alberto Zaccheroni tra il 1998 e il 2000.

Questo il commento di Pioli, che inizia riguardando quanto successo nel corso del 2-2 contro la Salernitana all’Arechi:

“Sono tante le situazioni dove possiamo crescere. A Salerno siamo stati poco lucidi dopo il vantaggio, la palla andava gestita meglio, trovando spazi migliori per poter essere pericolosi. Su questo, mi aspetto passi in avanti”.

Pioli poi dimostra di non soffrire la presenza di giocatori in scadenza, come Kessie e Romagnoli:

“Le scadenze contrattuali sono discorsi societari. Io non alleno giocatori in scadenza, ma giocatori professionali e seri. E non credo nemmeno di avere giocatori stanchi. La squadra sta molto bene, da un po’ di tempo lavoriamo tutti insieme, non vedo criticità particolari. E nessuno qui pensa ad altro che non sia la partita di domani”.

Al momento primo in classifica, il Milan sta continuando a coltivare il sogno Scudetto, anche se Pioli rimane consapevole della forza degli avversari e dell’enorme quantità di punti ancora a disposizione:

“La nostra linea nostra, il nostro obiettivo, è migliorare il punteggio dell’anno scorso (79 punti, ndr). Se poi saremo così bravi a migliorare fino ad arrivare allo scudetto, significa che avremo fatto qualcosa di eccezionale. Abbiamo costruito una casa solida e siamo competitivi per le posizioni alte. Ora la casa va abbellita. Ho fiducia nei miei giocatori e con loro tutto è possibile”.

La storia d’amore tra il Milan e Stefano Pioli, poi, è destinata a durare ancora a lungo. Le relazioni tra le parti sono ottime, anche se il tecnico rossonero non lancia segnali in questo senso, rimarcando solamente la sua felicità nell’allenare il Diavolo:

“Qui mi sono sempre sentito tutelato, protetto e apprezzato. Dal primo giorno in cui ho messo piede a Milanello mi sono subito trovato a mio agio, cosa che mi fa lavorare con entusiasmo e passione. In questo modo cresco io e posso far crescere i giocatori”.

Infine, un commento sul rinnovo di Zlatan Ibrahimovic. Pioli non prevede nulla, ma si limita a sottolineare la voglia del campione svedese di continuare a giocare, in caso il fisico glielo permettesse:

“Per come lo conosco io, per determinazione, ambizione e volontà, sono convinto che lui voglia continuare. Per quanto riguarda il problema attuale, migliora più lentamente di quello che si pensava, è un percorso da fare giorno per giorno. Tra oggi e domani comincerà a correre sul campo e vedremo”.

Next Post

Blessin: "Ho litigato con Klopp perché..."

Gio Feb 24 , 2022
Il tecnico del Genoa scherza verso la sfida con l'Inter
P