MLS, Higuain avverte Insigne: “Qui è come giocare nei dilettanti”

È come essere tornati al dilettantismo, qui non c’è cattiveria o invidia. Arriviamo allo stadio due ore prima della partita”. Questo una parte del commento del Pipita, che mostra comunque di apprezzare la lega americana.

Proprio come Lorenzo Insigne, a suo tempo anche Gonzalo Higuain ha compiuto la scelta di abbandonare il calcio europeo per trasferirsi a giocare negli Stati Uniti, in MLS, un campionato meno competitivo e con molte meno pressione, come lo stesso Pipita ha più volte ribadito e continua a farlo ancora ora.

Come riportato oggi da Eurosport, l’ex Napoli, compagno di Insigne fino al suo passaggio alla Juve dopo il record di gol in Serie A (36 in un solo campionato) avverte il futuro giocatore del Toronto riguardo al livello del nuovo campionato:

“Questo campionato ha trent’anni, non può competere ancora con campionati che vanno avanti da oltre un secolo. È come essere tornati al dilettantismo, qui non c’è cattiveria o invidia. Arriviamo allo stadio due ore prima della partita, mia moglie e mia figlia possono scendere in campo senza problemi. È tutto più naturale, non meno regole: il weekend si gioca, il resto della settimana non hai pressioni”.

Una parola il Pipita la dedica anche al possibile futuro in MLS di Neymar e Messi, con soprattutto il brasiliano che ha più volte strizzato l’occhio al campionato nordamericano:

“Neymar ha detto che gli piacerebbe giocare in Mls forse perché pensa quello che ho pensato anche io: meno pressioni, più leggerezza, meno critiche. Messi in America? Sì, perché no. Sarà una sua decisione, ma potrebbe starci. Quando sono andato via dall’Argentina pensavo che sarei tornato a giocarci, ma ora non so cosa succederà in futuro, non ci sto pensando”.

Next Post

Milinkovic-Savic in cima alla lista della Juve: resta un chiodo fisso dei bianconeri

Mer Mar 2 , 2022
Milinkovic-Savic in cima alla lista della Juve: resta un chiodo fisso dei bianconeri
P