Morto a 85 anni Uwe Seeler, leggenda del calcio tedesco

Uomo simbolo dell’Amburgo, la squadra della sua città, ha disputato quattro mondiali senza mai riuscire a vincere il titolo.

È morto a 85 anni Uwe Seeler, uno dei più grandi campioni della storia del calcio tedesco, anche se in quattro edizioni dei Mondiali da lui disputate, dal 1958 al 1970, non riuscì mai a conquistare il titolo.

Nato ad Amburgo il 5 novembre 1936, attaccante tozzo e tosto, ha giocato per 19 anni, dal 1953 al 1972, nella squadra della sua città, totalizzando 580 presenze e 490 gol tra tutte le competizioni, vincendo un campionato tedesco, una Coppa di Germania e un titolo di capocannoniere, chiudendo poi la carriera con una stagione agli irlandesi Cork Celtic.

In Nazionale ha sommato 72 presenze e segnato 43. Ai Mondiali, dove ha collezionato 21 presenze e 9 gol, particolarmente dolorose sono state per lui le sconfitte, entrambe ai supplementari, contro l’Inghilterra per 4-2 nella finale mondiale di Wembley nel 1966 e contro l’Italia per 4-3 nella semifinale dell’Azteca di Città del Messico nel 1970.

Next Post

Borussia, Adeyemi "boccia" Dzeko: "Non serve un sostituto di Haller"

Gio Lug 21 , 2022
Il nome dell'attaccante dell'Inter era circolato come sostituto di Haller al quale è stato diagnosticato un tumore ai testicoli
P