Mourinho scherza su Di Bello: “Un cartellino giallo a me fa curriculum”

Il tecnico romanista commenta la sconfitta di Coppa contro l’Inter ma ringrazia i nerazzurri per l’accoglienza: “Un regalo bellissimo”.

Accolto da tutti con affetto e amicizia, José Mourinho ha commentato il suo primo ritorno da avversario dell’Inter a San Siro.

Ai microfoni di Canale 5, l’allenatore romanista ha ringraziato la dirigenza nerazzurra e tutti i suoi ex tifosi.

“Incredibile il modo in cui sono stato accolto. Zhang, Marotta, Javier Zanetti mi hanno fatto un bel regalo. Ringrazio tutti e non nasconderò mai il mio rapporto eterno con l’Inter e la sua gente.”

Nessun regalo però in campo dai suoi giocatori, usciti sconfitti dalla sfida di Coppa Italia.

“Stasera ero venuto per vincere per la Roma e per la mia gente romanista, non ci siamo riusciti. Tolti i primi 5 minuti abbiamo giocato molto bene, abbiamo avuto due opportunità enormi nel primo tempo con Miki e Zaniolo. Nella ripresa abbiamo controllato e pressato bene, pur non creando molte opportunità. Il secondo goal ha cambiato la partita e l’arbitro, che è stato bravissimo fino al 2-0.

Infine una battuta sull’ammonizione ricevuta dall’arbitro Di Bello nel corso del primo tempo.

“Un giallo a Mourinho significa molto, arricchisce il curriculum”.

Next Post

Roma, Mourinho perde pezzi: problemi fisici per Ibanez e Abraham

Mar Feb 8 , 2022
Problemi fisici per i due calciatori romanisti, usciti malconci dalla trasferta milanese in casa dell'Inter a San Siro.
P