Niente da fare per la Russia: il TAS conferma l’esclusione dai playoff mondiali

La Russia non parteciperà ai playoff mondiali in programma settimana prossima. Polonia, Svezia e Repubblica Ceca non avrebbero comunque giocato contro i russi.

Non c’erano molti dubbi sul risultato che sarebbe emerso dal ricorso della Federazione russa al TAS in merito all’esclusione di tutte le squadre e di tutte le rappresentative nazionali dalle competizioni FIFA.

Nella giornata di oggi è arrivata la risposta, tramite un comunicato ufficiale, del presidente della sezione arbitrale d’appello della Corte arbitrale dello sport, che di fatto conferma l’esclusione della Russia da tutte le competizioni FIFA. Di conseguenza, la Russia non prenderà parte ai playoff mondiali che si terranno settimana prossima e, per estensione, neanche al mondiale in Qatar di novembre 2022.

Ovviamente, la decisione riguarda anche le competizioni UEFA. La Russia avrebbe dovuto ospitare la Polonia nella semifinale in programma il 24 marzo, per poi scontrarsi, eventualmente, con una tra Svezia e Repubblica Ceca. Ricordiamo che tutte e tre le nazionali si erano già ufficialmente rifiutate di giocare contro la Russia.

Le sanzioni alla Russia nel mondo dello sport non riguardano solamente il calcio, ma molti altri sport come per esempio basket e atletica. 

Next Post

Real-Barça, il classico ritrova Xavi

Ven Mar 18 , 2022
Il tecnico dei Blaugrana torna a giocare nel campionato spagnolo un classico per la prima volta da allenatore
P