Pape Gueye fermato dalla FIFA: 5 minuti prima di Senegal-Guinea

Tutto ruota al mancato trasferimento al Watford nel 2020: sospeso il giocatore, ora il Marsiglia, rischia di saltare due sessioni di mercato..

La Coppa d’Africa si sta rivelando interessante come non mai, soprattutto per alcune particolarità che hanno reso la competizione seguitissima sui social. Il nuovo capitolo si intereseca con il calciomercato e con lo stop di Pape Gueye, centrocampista del Senegal, a pochi minuti dalla gara contro la Guinea.

Andiamo con ordine. Nel 2020 il giocatore senegalese passa dal Le Havre al Marsiglia, con il Watford furioso per il trasferimento. Pape Gueye, infatti, aveva firmato un pre-contratto con gli Hornets prima di cambiare idea e rimanere in Francia e giocare con la OM.

Il Watford, furioso, ha chiesto un risarcimento finanziario all’OM. La FIFA ha indagato e solamente il 14 gennaio 2022 ha preso la decisione di bloccare il giocatore. Il problema? L’annuncio da parte dell’organismo internazionale è arrivato cinque minuti prima della sfida contro la Guinea. Ergo, cambio in formazione all’ultimo momento e Gueye fuori dai titolari.

La sua assenza dai titolari aveva stupito tutti, con il commissario tecnico Aliou Cissé pronto a spiegare il perchè al termine della gara terminata 0-0:

“Ha avuto problemi esterni alla nostra nazionale. Ci sono stati problemi tra Watford e Marsiglia per un trasferimento. La FIFA lo ha sospeso”.

La bizzarra situazione è solo una parte della storia, considerando che il Marsiglia potrebbe ora essere costretto a non operare calciomercato in entrata per le prossime due finestre di calciomercato in seguito al caso Gueye. L’OM intende comunque fare ricorso al CAS (Corte arbitrale dello sport) contro un divieto che si applicherebbe già dalla prossima estate.

Pape Guaye ora rimarrà fermo quattro mesi, ovvero fino al termine dell’annata di Ligue 1: niente proseguo di Coppa d’Africa, niente campionato. Certo, senza considerare l’ultima sfida contro lo Strasburgo. Una goccia nel mare di delusione che dovrà sopportare da gennaio a fine maggio.

Next Post

Inter, Inzaghi: ecco la replica a Sanchez

Sab Gen 15 , 2022
“Non serviva il gol in Supercoppa per confermare le sue qualità. E che soddisfazione vedere la prestazione dei subentrati!”, ha dichiarato il tecnico nerazzurro Simone Inzaghi
P