Pioli arrabbiato: “L’arbitro ci ha chiesto scusa, ma fischio strano: abbiamo subito un torto”

L’allenatore rossonero al termine della sfida di San Siro: “Potevamo vincerla e siamo riusciti a perderla, così è pesante”.

Una sconfitta arrivata all’ultimo istante quella del Milan a San Siro contro lo Spezia: la rete di Gyasi ha ribaltato il risultato che all’intervallo vedeva i rossoneri guidare con la rete di Rafael Leao.

Nel finale episodio da moviola con protagonista l’arbitro Serra, che non concede il vantaggio con il Milan che aveva praticamente segnato.

Al termine del match, Stefano Pioli, intervenuto ai microfoni di DAZN, ha analizzato l’episodio.

“Ho provato a calmare i miei calciatori, ma non ci sono riuscito: la dimostrazione l’abbiamo avuta sul secondo goal subito. Sapevamo di aver subito un torto e abbiamo perso lucidità. E’ un peccato: è chiaro che le responsabilità sono nostre, ma oggi sono da dividere, mi spiace dirlo, con la direzione arbitrale. L’arbitro ci ha chiesto scusa: tra l’altro strano perché ha fatto tutta la partita fischiano i mezzi falli. Ha fischiato quel fallo lì quando forse non era neanche fallo: peccato”.

Una partita che il Milan avrebbe potuto vincere, stando a quanto afferma l’allenatore rossonero.

“Il loro portiere ha fatto delle parate incredibili, ma noi siamo stati poco efficaci dalle sue parti. Abbiamo avuto qualche occasione per vincerla, ma siamo riusciti a perderla ed è pesante”.

Archiviato lo Spezia, il Milan se la vedrà con la Juventus nel prossimo turno di Serie A.

“Se questa sfida condiziona la nostra strada? Non deve condizionarla: dipenderà dalle prossime partite. E’ una battuta a vuoto che non ci voleva: volevamo fortemente questa vittoria, pensiamo alla prossima. Tutti possono avere una giornata strana e storta e dobbiamo riprendere a correre forte. La gara contro la Juventus? E’ un bene che dopo una sconfitta del genere arrivi una partita così”.

Next Post

Lun Gen 17 , 2022
P