Raspadori e Scamacca incantano San Siro: l’Inter cade e manca il sorpasso al Milan

Una prestazione magistrale dei due gioielli neroverdi valgono i tre punti a Dionisi, che vince la battaglia tattica con Inzaghi. Inter che sbaglia tutto il possibile sotto porta, sconfitta più che meritata. Annullato un gol all’Inter per fallo di mano.

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il Sassuolo fa il colpaccio e sbanca San Siro con un 2-0 molto più che meritato grazie a un primo tempo semplicemente perfetto e a una ripresa di gestione nella quale l’Inter sbaglia tutto l’immaginabile e anche di più. Raspadori e Scamacca portano i neroverdi sul 2-0 prima dell’intervallo, mentre nella ripresa Dzeko e Lautaro (per l’ennesima volta insufficiente) sbagliano davvero tantissimo incappando nella più classica delle “giornate storte”. Annullato nel finale anche un gol a De Vrij per fallo di mano di Dimarco. Doppio peccato per i nerazzurri, che buttano via la possibilità di superare il Milan in classifica, fermato ieri dalla Salernitana. Per il Sassuolo solo complimenti, Dionisi ha costruito una squadra vera dopo le difficoltà di inizio stagione e ora si candida come la vera sorpresa della Serie A.

Inter-Sassuolo, le formazioni iniziali:

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ayhan, Kyriakopoulos; Frattesi, Lopez; Berardi, Raspadori, Traore; Scamacca. All.: Dionisi

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Dimarco; Darmian, Gagliardini, Barella, Calhanoglu, Perisic; Sanchez, Lautaro. All.: S. Inzaghi

Inter-Sassuolo, la cronaca in breve

Primo tempo mostruoso del Sassuolo, che surclassa l’Inter dal punto di vista atletico, tecnico e caratteriale, impadronendosi del campo al primo minuto e non mollandolo più fino all’intervallo. Tante occasione fin dai primi minuti, fino al gol che arriva all’8′ con Giacomo Raspadori, che segna in contropiede con un tiro rasoterra dopo una palla persa da Calhanoglu a centrocampo. L’Inter ha protestato per un fallo su Calhanoglu sulla palla recuperata, ma non è arrivato il fischio.

Il primo squillo dell’Inter è con Hakan Calhanoglu al 16′, ma il suo sinistro va largo di poco. Quando sembrava che i nerazzurri stessero prendendo un po’ campo, ecco il 2-0 del Sassuolo con Scamacca, che colpisce di testa liberissimo su assist di Traore. Tentativo di fuorigioco senza senso dell’Inter, che paga una disattenzione dell’intera linea difensiva. 

Al 39′ l’Inter rischia di affondare ma viene salvata dalla traversa sul sinistro di Domenico Berardi, giocatore pazzesco che sta facendo una stagione da top player. 

Entrano Dzeko e Dumfries nella ripresa e l’Inter prende un po’ di campo non riuscendo comunque a trovare la via del gol. Al 58′ Dzeko sbaglia a tu per tu con Consigli tirandogli addosso, ma oggi è una partita maledetta per i nerazzurri, che sbagliano ogni occasione anche la più clamorosa. Ci si mette anche l’ottima prova di Consigli, miracoloso in altre due occasioni su Dzeko. 

Nel finale le squadre si allungano ed entrambe vanno vicine al gol. L’Inter sbaglia tutto il possibile, compreso un gol incredibile sbagliato da Lautaro Martinez che a un metro dalla porta la spara sul fondo. Il Sassuolo invece ci va davvero vicino con Raspadori e Berardi: scavetto di Raspadori, Skriniar salva sulla linea. Poi Berardi calcia a giro sul secondo palo ma va largo di niente.

Al 93′ l’Inter trova il gol della bandiera con Stefan De Vrij, che colpisce di testa da centro area su assist di Vidal. C’è però un check Var per un possibile tocco di mano, e dopo aver preso visione con un on field review il direttore di gara annulla la rete dell’Inter. Fallo di Dimarco a inizio azione.

Next Post

Serie A, porte girevoli in Casa Milan: nel mirino due giovani del Sassuolo

Dom Feb 20 , 2022
I rossoneri stanno valutando attentamente le mosse per il prossimo mercato, puntando come sempre su giocatori giovani e futuribili. Questi innesti però devono per forza seguire alcune uscite.
P