Salernitana, Davide Nicola: “C’è molto da fare ma non ci preoccupa, il gioco mi è piaciuto”

Appena arrivato, Davide Nicola si prende subito una bella soddisfazione fermando in casa il Milan capolista.

Il tecnico della Salernitana Davide Nicola, subentrato a Stefano Colantuono di recente, ha parlato ai media dopo il pareggio per 2-2 in casa contro il Milan di Pioli. La Salernitana è rimasta imbattuta in quattro delle sei gare del 2022 in Serie A (1V, 3N), dopo aver perso le ultime quattro gare del 2021 in campionato. 

Queste le parole di Nicola:

“Ci sono molte cose che mi sono piaciute, un po’ tutto, essendo appena arrivato, sapevamo di non poter essere perfetti ma abbiamo fronteggiato una grande squadra. Non era facile andare a pressare alti, lo abbiamo fatto finché abbiamo retto, mi è piaciuto il gioco, la voglia di sovrapporsi, i principi dove abbiamo lavorato. C’è molto da fare ma non ci preoccupa il lavoro, è un piacere. Se faremo qualcosa di grande lo faremo per questo pubblico, travolgente […] L’ho detto prima della partita, se non abbiamo questo atteggiamento diventa difficile fare qualcosa di straordinario. Se un campione come Ribery fa una prestazione così, rimanendo fedele al fatto che non poteva essere nella migliore delle condizioni, non mi interessa quanto durano ma quello che fanno. Ribery è trainante”.

L’obiettivo ora è la salvezza, una strada davvero in salita per i campani:

“Il fatto di essere qui dimostra che ci credo, ho accettato perchè credo ci siano persone con tante belle idee e valori. Il piacere di lavorare per questo presidente, l’orgoglio di poter lavorare con questo direttore che può insegnarmi molto, la voglia di provare a fare qualcosa di diverso, avere una mentalità più consona alle mie idee. Non faccio molti discorsi, quando arrivo analizzo la squadra e cerco di portare un’idea. Questa squadra, la classifica è chiara, deve giocare in maniera propositiva e aggressiva”.

Next Post

Salernitana 2-2 Milan | Rossoneri pegged back by incredible Salernitana display | Serie A 2021/22

Sab Feb 19 , 2022
For the first time since 2016, the bottom side avoids defeat against the league leaders. Only a brilliant strike from Rebic saves ...
P