Sassuolo, il nuovo attacco dopo l’addio di Scamacca

A Reggio Emilia, Dionisi dovrà ridisegnare le trame offensive senza più un riferimento del calibro di Scamacca in area. Ma la dirigenza neroverde potrebbe regalare un’alternativa in più

Non è ancora ufficiale, ma Gianluca Scamacca sarà presto un novo giocatore del West Ham. Il Sassuolo ha infatti accettato la super offerta da 36 milioni di euro di parte fissa, più 6 di bonus proveniente dall’Inghilterra. Cifre irrinunciabili in quel di Reggio Emilia, anche per un giocatore del valore e della prospettiva di Scamacca, a lungo corteggiato anche dal prestigioso Paris Saint-Germain.

Ora dunque a Sassuolo si valuta il nuovo assetto offensivo: Giacomo Raspadori dovrebbe diventare il terminale offensivo principale, con il neo acquisto Augustin Alvarez – promettente classe 2001 uruguaiano, prelevato per 11 milioni più 2 di bonus dal Penarol – come prima alternativa per il ruolo di prima punta. Ai lati, Mimmo Berardi e Hamed Traoré completeranno il tridente, anche se l’ivoriano potrebbe anche agire da trequartista o da mezz’ala, con Raspadori largo a sinistra e Alvarez al centro dell’attacco. Un assetto decisamente offensivo, ma considerato il calcio spregiudicato e qualitativamente ottimo proposto negli ultimi anni dal Sassuolo, potremmo vederlo diverse volte in campo. 

Con la partenza di Scamacca però, la dirigenza neroverde vorrebbe regalare un’alternativa più fisica a Dionisi. Secondo TuttoMercatoWeb, piace Manuel De Luca della Sampdoria, lo scorso anno in prestito in Serie B con il Perugia. Il giocatore è all’interno della trattativa con il Pisa, che però va un po’ a rilento; gli emiliani stanno pensando di inserirsi concretamente, per puntare su un altro giocatore italiano – non giovanissimo, classe 1998 – da far crescere e magari rivendere poi a cifre maggiori. 

Next Post

Fiorentina-Trento 4-1, show di Sottil

Sab Lug 23 , 2022
Sottil e Jovic protagonisti nella gara amichevole contro il Trento
P