Serie A, Marotta: “Manca chiarezza, bisogna stabilire un protocollo per i casi”

Il dirigente nerazzurro ha parlato direttamente dallo Stadio Dall’Ara di Bologna sulla situazioni dei casi e positivi che hanno colpito la Serie A

Direttamente dallo stadio Dall’Ara, Giuseppe Marotta, dirigente nerazzurro, ha parlato della complessa situazione dei casi di positività e delle Asl che spesso bloccano i club.

“Siamo in uno scenario di difficile interpretazione: abbiamo davanti rinvii di partite, delle prese di posizione delle ASL che decidono autonomamente. È anomalo che il Verona giochi a La Spezia con undici positivi mentre altre squadre sono state fermate con meno positività. L’obiettivo del Consiglio è stilare questo protocollo, avere un confronto con il Ministero dello Sport per far sì che ci sia una decisione chiara. Nel momento in cui viene data possibilità alle ASL di decidere autonomamente ci troviamo di fronte a situazioni diverse da una regione all’altra e il campionato ne risente”.

E sulla partita contro il Bologna di oggi, spiega: “Non abbiamo gli elementi completi per poter stilare una valutazione. Pendiamo atto del fatto che il Bologna ha dovuto subire una decisione dell’ASL, che a sua volta ha presto questa decisione a tutela della salute di un gruppo. Quello che manca oggi è chiarezza tra il sistema sportivo e il Ministero della Salute. Entrambe le organizzazioni devono decidere sul protocollo da attuare, quindi limiterei la competenza delle ASL, per evitare il ripetersi di situazioni come oggi. Spero diventi obbligatoria anche la terza dose di vaccino, davanti ala quale i danni si limiterebbero ulteriormente”.

 

Next Post

Formazioni ufficiali Sampdoria-Cagliari: Caputo in attacco

Gio Gen 6 , 2022
Primo impegno del 2022 per i liguri, che al Ferraris accolgono il Cagliari. Emergenza per D'Aversa tra difesa e centrocampo.
P