Spalletti oltre il pari: “Sono felicissimo, ma non abbiamo tirato fuori tutto”

Il tecnico del Napoli ha parlato al termine dell’1-1 contro l’Inter: “Barcellona? Sono le partite che vale la pena giocare con il petto in fuori”.

Operazione sorpasso non riuscita per il Napoli. Al Maradona azzurri e Inter concludono il big match del sabato sull’1-1, che mantiene i nerazzurri in vetta alla classifica. Per i partenopei la vetta rimane ad un punto di distanza, con i meneghini che dovranno comunque recuperare la sfida contro il Bologna.

In vantaggio con il rigore di Insigne, il Napoli è stato recuperato dal goal di Dzeko. Occasione persa per i partenopei? Al termine della gara mister Spalletti non è insoddisfatto del pareggio ottenuto, consapevole dell’equilibrio registratosi nell’1-1 del sabato.

Spalletti ha parlato al termine della gara in questi termini:

“Sono felicissimo di questo punto e della gara, abbiamo giocato complessivamente un’ottima partita. Abbiamo avuto palloni importanti, ma si cresce e si va avanti. E’ esperienza, siamo contenti del pareggio contro l’Inter”.

Per Spalletti serve attenzione in più in diverse occasioni:

“Dobbiamo mantenere questa leggerezza fatta di talento, in alcuni momenti l’abbiamo abbassata e viene fuori la forza degli altri. Dobbiamo essere bravi a portare la gara sulle nostre qualità e caratteristiche, dopo il pareggio non ce l’abbiamo fatta e diventa più difficile”.

Per il Napoli arriva ora il Barcellona e l’Europa League:

“Sono partite bellissime, di quelle che vale la pena giocarsi con la postura di quello forte. Bisogna avere il petto fuori e magari mantenere il talento per tutti e novanta minuti. Con le attenzioni e con i fatti. Venezia, Inter, Barcellona, voglio valutare la nostra forza e non quella degli altri”.

Ok il punto, ma Spalletti spera sempre di avere di più dai suoi. Gara dopo gara:

“Sto vedendo la voglia di andare oltre i nostri limiti. Siamo contenti, ma non abbiamo tirato fuori tutto quello che era possibile. C’è incertezza su quello che deve essere l’entusiasmo da avere”.

Ora, occhi sul Milan: i rossoneri, contro la Sampdoria, possono balzare in testa operando un doppio sorpasso.

Next Post

Allegri avvisa la Juve: "Troveremo un Atalanta molto arrabbiata"

Sab Feb 12 , 2022
La conferenza stampa dell'allenatore della Juventus in vista della gara contro l'Atalanta
P