Ufficiale: Thiago Motta è il nuovo allenatore del Bologna. “Su Mihajlović non fateci la morale”

Thiago Motta, da lunedì, sarà ufficialmente il nuovo allenatore del Bologna. L’annuncio dell’amministratore delegato, Claudio Fenucci

“Ci tenevo a dirvi che l’allenatore della prima squadra, da lunedì, sarà Thiago Motta. Stiamo definendo gli ultimi aspetti contrattuali ma ormai posso darne l’ufficialità“.

L’amministratore delegato del Bologna, Claudio Fenucci, ha annunciato così, questa mattina (sabato 10 settembre), il nuovo tecnico dei rossoblù. Lo ha fatto durante la conferenza stampa della vigilia del match contro la Fiorentina (in programma domani, domenica, alle ore 15). Thiago Motta prende dunque il posto di Siniša Mihajlović, esonerato nei giorni scorsi, dopo tre anni e mezzo alla guida dei rossoblu. L’ex giocatore dell’Inter torna in panchina dopo la fine dell’esperienza allo Spezia che ha guidato a una storica salvezza. A quanto si apprende, Thiago Motta firmerà un biennale.

Fenucci, durante la conferenza stampa, ha poi parlato dell’esonero di Mihajlović: ”Quando decidemmo di allungare il contratto a Sinisa fu per recuperare l’anno perso per la sua situazione, con lui c’è sempre stato un coinvolgimento speciale: quest’estate abbiamo ricominciato sperando che il gruppo funzionasse ma – ha detto l’amministratore delegato – non ha funzionato: ci siamo confrontati e abbiamo deciso di fare il cambio. È una stagione anche particolare con due campionati in uno. È stata una decisione sofferta, molto sofferta, anche perché riteniamo che la squadra abbia dei valori, viste le richieste che ci sono arrivate”. Fenucci poi ha rispedito al mittente le ‘critiche’ per la decisione della società: “Il club accetta qualsiasi tipo di critica sull’aspetto tecnico, ma lezioni morali no per tutto quel che è successo e per la storia che si è creata in questi anni fra noi”. Infine sulla lettera di Sinisa ha voluto ricordare che “tutte le decisioni prese sono state di comune accordo. Se abbiamo pensato di dare a Sinisa altre due giornate? Abbiamo ragionato a lungo, siccome dovevamo cambiare abbiamo accelerato la situazione”

Il Bologna, in quest’avvio di Serie A, non è partito benissimo. Ancora senza una vittoria, i rossoblu hanno ottenuto tre pareggi e due sconfitte segnando cinque reti e incassandone otto.

Next Post

Calciomercato, il retroscena: ecco chi ha convinto Paredes a scegliere la Juventus

Sab Set 10 , 2022
Leandro Paredes rivela gli autori del pressing: Claudio Marchisio, ex compagno di squadra allo Zenit, e Angel Di Maria
P