Bove, parla l’agente: “In altri paesi sarebbe titolare”

Il centrocampista della Roma, classe 2002, ha firmato il gol del pareggio contro il Verona dopo che la società ha rifiutato diverse proposte di mercato a gennaio.

Il primo gol in Serie A, segnato al settimo spezzone di partita disputato, ha mandato sotto i riflettori Edoardo Bove, centrocampista classe 2002 prodotto del vivaio della Roma, autore del gol del pareggio nel 2-2 contro il Verona dopo la rete del 2003 Volpato.

Intervistato da ‘Teleradiostereo’ l’agente di Bove, Diego Tavano, ha raccontato le emozioni del proprio assistito: “Eoardo è un ragazzo molto pacato, maturo. Gli ho chiesto cosa ha provato dopo il gol sotto la Sud e mi ha risposto che voleva solo riprendere a giocare per provare a vincere la partita. Ha partecipato a tutto il ritiro estivo e giocato le amichevoli, ma ha saputo aspettare la propria occasione. Non dico che mi aspettavo che segnasse subito, ma è un 2002 e in tante altre nazioni un ragazzo della sua età già gioca con continuità”.

Tavano ha spiegato che a gennaio la Roma ha bloccato la cessione in prestito del proprio talento: “Di base è un trequartista o una mezzala di inserimento, ma lo ritengo un giocatore completo, questi mesi con la prima squadra lo hanno completato. Può giocare nel rombo di centrocampo sia come vertice basso che come vertice alto, ma anche da mezzala. Durante il mercato di gennaio lo hanno chiesto in tanti, anhce dalla Serie A, ma la cessione è stata fermata da tutta la dirigenza della Roma, dall’allenatore e dal direttore sportivo. Allenarsi con Mourinho è stato utile per migliorare calcisticamente e umanamente”. 

Next Post

Champions League 2021-2022, Villarreal-Juventus: le probabili formazioni

Mar Feb 22 , 2022
Emery è privo di Gerard Moreno, mentre Aleegri deve rinunciare a quattro pedine
P