Champions League: l’Inter espugna Anfield ma viene eliminata dal Liverpool

Non basta un gol di Lautaro Martinez a ribaltare lo 0-2 dell’andata, nei quarti di finale ci vanno i Reds.

L’Inter vince per 1-0 ad Anfield con un gol di Lautaro ma non riesce a ribaltare lo 0-2 dell’andata, nei quarti di finale di Champions League ci va il Liverpool, i nerazzurri finiscono in dieci contro undici per l’espulsione di Sanchez due minuti dopo la rete del vantaggio.

Nella prima metà del primo tempo è l’Inter a iniziare meglio, senza però nessuna palla gol, poi al 24’ la partita viene interrotta per quattro minuti, probabilmente per soccorrere un tifoso che si è sentito male.

Quando si riprende, il Liverpool al 31’ ha due occasionissime: Matip manda a stampare un colpo di testa sulla traversa, subito dopo altro colpo di testa, stavolta di Van Dijk, ma è il turno di Skriniar a salvare i nerazzurri di Inzaghi. Al 41’ ecco Calhanoglu su punizione, Allisson devia in tuffo. Al settimo minuto di recupero punizione di Alexander-Arnold che finisce di poco a lato.

Nella ripresa, al 52’ ancora i legni salvano l’Inter: Handanovic esce a vuoto su Alexander-Arnold, palla a Salah che a porta vuota colpisce il palo. Al 59’ enorme occasione per Lautaro che solissimo in area si fa deviare il destro in corner. Ma due minuti dopo il Toro si riscatta segnando con un destro a giro molto più difficile il vantaggio dell’Inter.

Ma al 63’ arriva l’espulsione di Sanchez, già autore nel primo tempo di un fallo da cartellino arancione su Thiago Alcantara e che ora si ripete su Fabinho. Nerazzurri in dieci contro undici e impresa disperata e infatti al 76’ Salah, non contento di aver colpito il palo alla sinistra di Handanovic, colpisce anche quello alla destra del portierone sloveno.

Al 92’ pazzesca azione del Liverpool conclusa a colpo sicuro da Luis Diaz ma sulla traiettoria Vidal ci mette un piede e alza miracolosamente in angolo. Vittoria francamente immeritata dell’Inter che viene giustamente eliminata da una squadra dimostratasi superiore nell’arco dei 180 minuti tra andata e ritorno.

Next Post

Champions, Bayern a valanga sul Salisburgo e ai quarti

Mar Mar 8 , 2022
Protagonista del match il solito Lewandowski, con una tripletta nei primi 23'.
P