Empoli, Andreazzoli: “Orgoglioso dei miei ragazzi”

Andreazzoli si mostra soddisfatto per l’atteggiamente dei suoi e polemizza sull’episodio di Rabiot, ricordando un episodio riguardante Dybala di alcuni anni fa.

Il tecnico dell’Empoli Aurelio Andreazzoli ha parlato subito dopo il fischio finale della sfida persa al Castellani per 3-2 contro la Juventus. L’Empoli ha segnato più di un gol contro la Juventus in Serie A per la prima volta dopo 13 sfide con i bianconeri – dal 3-3 del 25 gennaio 2004.

Questo il commento di Andreazzoli:

“Sono orgoglioso dei miei ragazzi, ci hanno creduto sempre, una prestazione che mi fa sorridere, sono sempre più convinto che così ce la si può giocare anche contro coloro che hanno un tasso tecnico superiore al nostro. Siamo sulla strada giusta. Non sono preoccupato dalla fragilità difensiva, anche perché stiamo producendo e segnando molto, che poi è quello che ci ha portato lì dove siamo oggi, al di là di quel po’ di fatica che facciamo ogni tanto a concretizzare. I gol subìti sono tanti, ma anche stasera abbiamo fatto un lavoro enorme difensivamente parlando contro una squadra super-attrezzata. Proteste per l’episodio Zurkowski-Rabiot? Non voglio giudicare, mi fido ciecamente dell’operato degli arbitri, ma mi ricordo che proprio in quella zolla lì presi contro un rigore per un intervento molto meno falloso di Bennacer su Dybala qualche tempo fa”.

 

Next Post

Gravina: “Speriamo di riabbracciare presto De Zerbi”

Sab Feb 26 , 2022
Il presidente della Figc: “La crisi ucraina ci addolora e preoccupa molto, con il posticipo di 5' delle partita volevamo dare segnale di unità nel sostenere la pace”
P