Empoli-Napoli, Spalletti si prende la colpa: “La responsabilità è dell’allenatore”

L’allenatore partenopeo si addossa la colpa della sconfitta contro l’Empoli, arrivata con un’incredibile rimonta subita negli ultimi 10 minuti.

Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti ha preso la parola in conferenza stampa per commentare la pesantissima sconfitta del Napoli contro l’Empoli per 3-2 al Castellani. Il Napoli ha perso una gara di Serie A dopo essere andato avanti due reti per la prima volta dal 22 marzo 1942 contro il Torino (3-5).

Con questa sconfitta ora si complica tantissimo la lotta Scudetto per il Napoli, con l’Inter distante cinque punti, il Milan quattro ma entrambe con una gara in meno.

Ecco le parole di Spalletti nel post gara ai microfoni di DAZN:

“Pensare a un finale così era complicato. Ma sono gare in cui i nostri avversari combattono con l’attenzione corretta, come hanno fatto tutta la stagione. Noi alla fine abbiamo perso concentrazione, fatto qualche errore che non avremmo dovuto fare. Se la squadra è questa, lo ripeto, la responsabilità è del tecnico e deve pagarne le conseguenze. Una rosa di rango come la nostra ha la necessità di avere un atteggiamento diverso, dobbiamo essere sempre concentrati invece abbiamo abbassato qualcosa e non va bene. Dopo di che, quando si commettono disattenzioni, arriva anche un po’ di paura e il resto lo fanno gli avversari che hanno forza e qualità. L’avevo detto che dovevamo aspettarci una squadra che aveva fame, è successo e il calcio è così”.

Spalletti concede anche una parola sul proprio futuro:

“Queste valutazioni si faranno dopo, prima dobbiamo pensare alle prossime partite dato che ora dobbiamo qualificarci per la Champions. La società a fine anno farà le sue valutazioni, poi si vede”.

Next Post

Serie A, il Napoli va in ritiro permanente

Dom Apr 24 , 2022
Decisione netta della società, che manda la squadra in ritiro dopo la sconfitta contro l'Empoli.
P