Europa League: l’Atalanta dà spettacolo ma poi rischia: a Lipsia finisce 1-1

Nella partita di andata dei quarti di finale la Dea va in vantaggio con Muriel al 17′, poi al 58′ un autogol di Zappacosta sigla il risultato finale. Quattro legni colpiti, due per parte, e un rigore sbagliato da Andre Silva con doppia parata di Musso poco prima del pareggio.

Partita spettacolo alla Red Bull Arena di Lipsia con l’Atalanta che pareggia 1-1 con i tedeschi padroni di casa andando in vantaggio con Muriel e venendo raggiunta da un autogol di Zappacosta nell’andata dei quarti di finale di Europa League.

La prima opportunità è per il Lipsia dopo sette minuti: Nkunku prova il sinistro da fuori ma Musso è attento e blocca in tuffo. Atalanta in vantaggio con un gol strepitoso di Muriel al 17′: il colombiano dalla fascia sinistra si accentra e da dentro l’area esplode un destro che fulmina Gulacsi. Al 20′ ancora Muriel, stavolta col sinistro, ma stavolta la palla finisce fuori di pochissimo.

Al 24′ clamorosa occasione per pareggiare per i padroni di casa con una luga azione conclusa da un tiro di Andre Silva che si stampa sul palo alla destra di Musso. A 20 secondi dalla fine del primo tempo incursione in area di Pasalic, lo sloveno, con Gulacsi che gli chiude lo spazio, cadendo tira di destro sul palo.

Ripresa. Al 49′ destro forte ma centrale da fuori di Zappacosta, Gulacsi blocca. Al 53′ azione insistita della Dea con Muriel che conclude di destro ma Gulacsi respinge in tuffo. Al 55′ provvidenziale deviazione in angolo di Demiral su destro di Dani Olmo.

Al 58’ rigore a favore del Lipsia per fallo di Demiral su Nkunku, Andre Silva va sul dischetto ma si fa parare il tiro da Musso che poi effettua un’altra strepitosa parata su tap-in di Orban, ma subito dopo non può nulla su una deviazione sfortunata di Zappacosta che lo infila nel tentativo di anticipare Laimer.

Adesso la partita diventa bellissima: al 65’ Scalvini, appena entrato al posto di Pessina, manda alle stelle un destro da buonissima posizione. Al 66’ Koopmeiners prova il sinistro e colpisce il palo, il pallone rimbalza sulla schiena di Gulacsi e finisce in angolo! Al 73’ cross di Koopmeiners e colpo di testa di Demiral con palla fuori di poco.

All’82’ quarto legno della partita e anche qui siamo pari, sul 2-2: cross dalla sinistra di Nkunku per Szoboszlai che di testa colpisce una clamorosa traversa con Musso strabattuto. Al 90’ ancora Szoboszlai in contropiede, destro che Musso mette in angolo, sugli sviluppi del quale Demiral salva incredibilmente sulla linea una conclusione a colpo sicuro di Mukiele.

Next Post

Roma, Pinto: "Solbakken? Si fanno tanti nomi"

Gio Apr 7 , 2022
Il giocatore del Bodo/Glimt è accostato ai giallorossi, il ds glissa: "Dobbiamo concentrarci sulla Conference League".
P