Italia, Cannavaro: “Il sistema non funziona”

L’ex Pallone d’Oro sulla lotta scudetto: “Difficile fare previsioni. Sembra che non lo vogliano vincere”.

Ai microfoni di Sky Sport, Fabio Cannavaro ha analizzato la lotta per lo scudetto: “Difficile fare previsioni. Sembra che non lo vogliano vincere. Quando c’è il momento di fare il salto di qualità, tutte steccano o fanno fatica. Non vedo continuità di rendimento. Nessuna può prendere il vantaggio. Il Napoli ha sprecato un’occasione, il Milan ha frenato, resta da capire se l’Inter sfrutterà la possibilità di recuperare una partita. Alleno da sei sette anni, mica da ieri. L’obiettivo è cercare un progetto valido, che mi possa attrarre. Vedremo cosa c’è all’orizzonte”.

Per quanto riguarda la Nazionale invece, Cannavaro ha aggiunto: “Credo sia normale che quando non si raggiunga una manifestazione importante come il Mondiale si facciano certi nomi in seguito a determinate situazioni. Ho un passato importante con la nazionale ma non c’è nulla di vero nelle voci. Mi ha fatto comunque piacere perché significa che ho scritto pagine importanti con la maglia azzurra. Mi spiace molto di più che soffrire per andare al Mondiale sia diventato una sorta di normalità”.

Cannavaro sul calcio italiano è molto severo: “Ho scelto di crescere all’estero come allenatore e come uomo ma sono e resto italiano, ma il sistema non funziona. La Nazionale non va ai mondiali e ci si è quasi rassegnati all’idea come fosse normale. Nelle coppe Europee non si va avanti. C’è qualcosa da cambiare. Siamo molto lontani da un livello importante sotto diversi punti di vista. Parlo di tecnica, tattica e strutture. C’è una differenza importante, ma qui continuiamo a gestire il calcio sempre allo stesso modo. Dobbiamo svegliarci, non ci si è resi conto che altrove si va a tremila all’ora e che non siamo da tempo i più belli né i più forti”.

Next Post

Napoli, rinnovo in bilico per Ospina

Lun Apr 11 , 2022
La società azzurra sta valutando il futuro del portiere colombiano, in scadenza di contratto il prossimo giugno
P