Khedira pungola la Juve: “La società ha sbagliato, mancano giocatori di personalità”

Il centrocampista ex bianconero commenta il momento della squadra di Allegri: “La squadra segna poco, mancano calciatori di personalità”.

L’ex centrocampista della Juventus e della nazionale tedesca, Sami Khedira, nel corso della cerimonia di premiazione dei Best Fifa Awards 2021 ha parlato della stagione sottotono dei bianconeri.

“Vedendo il momento della Juve sono un po’ triste perché sono un tifoso della Juve e lo sarò in tutta la mia vita. Due, tre anni fa, la società ha deciso di cambiare l’idea del calcio e dei giocatori, ma hanno sbagliato. Ora stanno cercando di recuperare puntando sui giocatori giovani”.

Il tedesco prova poi ad analizzare le motivazioni delle difficoltà vissute dalla squadra di Massimiliano Allegri.

“Non hanno giocato male, ma non hanno segnato tanti gol e questo è un grande problema quest’anno. Hanno perso Ronaldo che ogni anno segnava 30 gol. La squadra è completamente nuova, con giocatori giovani, senza tanta esperienza, manca equilibrio e credo non ci siano dei leader, tolti Chiellini e Bonucci. De Ligt è uno dei leader, ma deve ancora adattarsi.

Infine un focus sul reparto che lo ha visto per tanti anni protagonista.

“A centrocampo non ci sono leader, ma ci sono ottimi giocatori come Locatelli e McKennie che con il Napoli ha giocato una buona partita. Non è un problema di qualità, ma di personalità e spero lo possano risolvere”.

Next Post

Arteta: "Roma e Mourinho un bene per Maitland-Niles"

Ven Gen 7 , 2022
Il tecnico dell'Arsenal, a due giorni dalla sfida di FA Cup contro il Nottingham Forest, ha parlato del giovane centrocampista inglese dei Gunners arrivato già a Roma con la formula del prestito
P