Mbappe fa quello che vuole: la Juve cade 2-1 al Parco dei Principi

Bianconeri sorpresi in avvio dalla doppietta di Mbappe. Non basta McKennie nella ripresa, col Benfica sarà già decisiva.

La Juventus cade 2-1 al Parco dei Principi contro un PSG semplicemente superiore nei singoli e molto più organizzato. I bianconeri cominciano con un atteggiamento molto passivo e dopo appena 22 minuto sono già sotto 2-0 grazie alla meravigliosa doppietta di Kylian Mbappe.

La prima rete al volo dopo un lob da playstation di Neymar, la seconda arriva dall’altra parte, ovvero da destra, dopo uno scambio in velocità nello stretto col marocchino Hakimi.

La rete bianconera arriva nella ripresa, grazie a un colpo di testa di Weston McKennie, appena entrato, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. 

La Juventus ha perso la sua gara d’esordio stagionale in Champions League per la seconda volta in 23 partecipazioni (la prima il 12 settembre 2017 contro il Barcellona). Inoltre, i bianconeri hanno perso due delle ultime tre sfide contro avversarie francesi in competizioni europee (1V), dopo lo 0-1 contro il Lione del 26 febbraio 2020 – tanti KO quanti nelle precedenti 16.

La prossima settimana allo Stadium arriverà il Benfica, e sarà già una gara decisiva in quanto i lusitani hanno vinto oggi 2-0 contro il Maccabi.

PSG-Juventus, il tabellino

PSG-JUVENTUS 2-1

PSG (3-4-3): Donnarumma; Sergio Ramos, Marquinhos, Kimpembe; Hakimi (78′ Mukiele), Vitinha (78′ Danilo Pereira), Verratti (87′ Sanches), Mendes; Messi (84′ Soler), Mbappé, Neymar. All. Galtier.

JUVENTUS (3-5-2): Perin; Bremer, Bonucci, Danilo; Cuadrado (73′ De Sciglio), Paredes, Miretti (46′ McKennie), Rabiot (87′ Kean); Kostic; Milik (68′ Locatelli), Vlahovic. All. Allegri

GOL: 5′ Mbappé, 22′ Mbappé, 53′ McKennie

AMMONITI: 25′ Bremer (J), 26′ Sergio Ramos (P), 45′ Miretti (J), 65′ Verratti (P), 73′ Danilo (J)

ARBITRO: A. Taylor (Inghilterra)

 

 

Next Post

Pareggio del Milan all'esordio in Champions: solo 1-1 col Salisburgo

Mar Set 6 , 2022
Un buon pareggio all'esordio il Champions del Milan, che si fa fermare 1-1 dal Salisburgo. Settimana prossima a San Siro arriva la Dinamo Zagabria.
P