Milan, Pioli crede nella grandezza: “Scudetto è un punto di partenza”

Stefano Pioli non si pone limiti dopo la vittoria del campionato, volendo raggiungere ancora nuovi livelli di competitività.

Stefano Pioli insiste sul fatto che il trionfo dello Scudetto deve essere solo un “punto di partenza” per il Milan dopo che i rossoneri hanno conquistato il loro primo titolo di Serie A in 11 anni.

La squadra di Pioli ha detronizzato i rivali cittadini dell‘Inter battendo il Sassuolo nell’ultima giornata della Serie A 2021-22, vincendo così il primo trofe odalla Supercoppa Italiana del 2016.

La stagione del Diavolo, sia a livello singolo che come gruppo, è stata davvero ottima, tanto da chiudere l’anno con un bilancio finale di 88 punti, il secondo migliore nell’era dei tre punti a vittoria.

L’Inter sarà desiderosa di reclamare il titolo di Serie A nella stagione 2022-23, con Simone Inzaghi pronto a portare Romelu Lukaku in prestito e Paulo Dybala a parametro zero in nerazzurro, costituendo così un tridente quasi inarrestabile in Italia.

Pioli, dopo aver ricevuto la cittadinanza onoraria a Noceto nella giornata di oggi, ha espresso la sua gioia per il successo del Milan, ma ha riconosciuto che in questa stagione ci sarà da lottare ancora di più per difendere il titolo. Queste le sue parole:

“Sono molto felice e orgoglioso di essere qui stamattina. Sono molto legato a questa città, la conosco bene”, ha detto Pioli, come riportato da TuttoMercatoWeb

“I complimenti mi fanno piacere, sono meritati per una società, una squadra, che ci ha sempre creduto e ha sempre dato il massimo. Siamo stati capaci di tenere duro nei momenti difficili e questo ha portato a grandi soddisfazioni. Sappiamo di aver fatto qualcosa di speciale, ma deve essere un punto di partenza. Conosciamo le difficoltà, vista la competitività che ci sarà in Italia e in Europa. I ragazzi hanno grande entusiasmo e tanta passione, ogni giorno cercano di migliorare per essere una squadra che sa accettare le sconfitte ma che sa anche valorizzare i punti di forza dei compagni”.

Next Post

Galliani: "Difficilissimo vedere di nuovo un Pallone d'Oro in Serie A"

Lun Giu 27 , 2022
Per l'ad del Monza sarà complicato rivedere un giocatore del massimo campionato italiano con il riconoscimento personale più importante.
P