Napoli, Spalletti: “Tutti bene dopo la sosta. Parlare di titolari e panchinari non ha più senso”

Il tecnico degli azzurri alla conferenza di presentazione del match contro il Torino: “Abbiamo una partita ogni tre giorni, impiegherò tutti i giocatori che ho a disposizione”

Dopo la pausa riservata alle nazionali, torna il campionato di Serie A, giunto all'ottava giornata. Ad aprirla, nella giornata di domani (sabato 1° ottobre alle 15) il match del 'Maradona' tra Napoli e Torino. Ecco le parole del tecnico azzurro Luciano Spalletti – presentatosi nella sala stampa di Castel Volturno con un mazzo di rose rosse per ricordare la scomparsa delle giovani donne Masha Amini e Hadith Najafi, vittime della polizia religiosa in Iran – alla vigilia: "A parte Hirving Lozano, tornato con un problema muscolare da valutare, tutti i giocatori hanno dato il meglio con le loro rappresentative e sono molto contento. Hanno dato seguito al discorso aperto col Napoli".

Spalletti ha proseguito: "Chi dal 1' tra Raspadori e Simeone? Giocheranno entrambi in egual misura nelle partite che ci aspettano. Sono così tante, che non ha proprio più senso parlare di titolari e panchinari. Spesso succede anche che chi viene impiegato per 30', da subentrante, possa essere più decisivo degli altri. Il Toro? Un osso duro, come tutte le squadre di Juric". Poi, la "pizzicata" al collega dell'Inter Simone Inzaghi: "Dove ha allenato lui ha portato trofei e ricavi? La mia carriera ormai è lunga, non sto più a pensare tutto ciò che ho fatto. A me piace guardare al futuro". 

Next Post

Italiano: "Atalanta tra le più in forma, sarà dura. Jovic attaccante di razza"

Ven Set 30 , 2022
L'allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano interviene in conferenza in vista della prossima sfida di campionato contro l'Atalanta.
P