Nicola non si illude: “Non abbiamo ancora fatto nulla”

Il tecnico della Salernitana ha parlato dopo la vittoria in extremis a Udine che ha rilanciato i granata nella corsa alla salvezza: “Vogliamo fare l’impresa per i nostri tifosi”.

A lungo in corsa per la salvezza solo virtualmente, avendo due partite da recuperare, la Salernitana torna a tutti gli effetti a sperare nella permanenza in Serie A.

Dopo il successo sul campo della Sampdoria, infatti, i granata infilano il secondo successo esterno consecutivo proprio in una delle due partite da recuperare, sul campo di un’Udinese reduce da tre vittorie consecutive.

Ai microfoni di ‘Dazn’ il tecnico dei campani Davide Nicola non ha trattenuto l’entusiasmo, senza però perdere di vista una situazione che resta difficile: “La vittoria di stasera parte da lontano, il nostro lavoro è sempre stato buono e oggi siamo riusciti a conquistare la seconda vittoria esterna consecutiva. Sono contento per tutti, noi, società e tifosi, ma non abbiamo fatto ancora nulla perchè ci aspetta una battaglia incredibile. Stasera avevamo tanti assenti, come del resto l’Udinese, ma chi ha giocato ha dimostrato di essere all’altezza”.

“Ora pensiamo alla Fiorentina e prendiamo coraggio dal fatto che abbiamo sempre fatto bene anche contro avversari forti – ha aggiunto l’ex allenatore del Torino – Vincere contro una squadra così forte dà autostima per le prossime partite. Aoi abbiamo voglia di crederci, di non mollare. Vogliamo raggiungere qualcosa di straordinario insieme alla nostra gente. Con questi grandi tifosi può succedere davvero di tutto”.

Infine, una citazione tra i singoli per il match winner: “Complimenti a tutti, ma voglio farli soprattutto a Simone Verdi che si è fatto trovare pronto”.

 

Next Post

Coppa Italia, la finale sarà Inter-Juventus: Bernardeschi-Danilo trascinano i bianconeri

Mer Apr 20 , 2022
Una rete di Federico Bernardeschi nel primo tempo e una di Danilo nel finale portano il risultato complessivo sul 3-0 tra andata e ritorno. Fiorentina ko, Juve in finale con l'Inter.
P