PSG, parla Ronaldinho: “Non capisco chi critica Messi. Per me Mbappé rimane”

Intervenuto a FootSider, il Pallone d’Oro 2005 Ronaldinho parla del momento del PSG, di Messi e di Mbappé.

Tra le altre cose, a inizio carriera il “Gaucho” Ronaldinho è stato anche una stella del PSG, quando i parigini non erano ancora lo squadrone stellare che sono oggi. Con le sue giocate ha illuminato il Parco dei Principi prima di finire al Barcellona e fare la storia.

Ecco che dunque il brasiliano conosce bene l’atmosfera che si respira sotto la Tour Eiffel, e intervistato da FootSider parla del mondo proprio in casa PSG, prendendosela soprattutto su chi critica Leo Messi:

“Per Messi è molto dura, è arrivato in un momento molto complicato e dopo aver passato la carriera a giocare in un certo modo. Manca solo l’adattamento, ma il resto verrà naturalmente e poi sarà decisivo come sempre, gli serve solo tempo. Però io faccio fatica a capire, se fischi Messi non rimane più niente! Se si fischia quello che è il miglior al mondo, non rimane nessuno da applaudire”.

Un commento Ronaldinho lo regala anche sul futuro di Kylian Mbappé:

“Io credo che alla fine Mbappé rimarrà a Parigi, ma nel calcio succede tutto in fretta. Desidero che i miei amici siano sempre felici, ovunque. Ma se rimangono tutti e tre, cioè Messi, Neymar e Mbappé, sarebbe fantastico per chi ama il calcio. Vedere i tre migliori giocare assieme è quello che la gente vuole”.

 

Next Post

Infantino: "Mondiale per club? Noioso, lo porteremo a 24 squadre"

Gio Mar 31 , 2022
Il Presidente della FIFA annuncia un'altra riforma per il Mondiale per Club
P