Sassuolo, Dionisi: “Da buttare solo il primo tempo. La seconda rete è un non gol”

L’allenatore neroverde, premiato due giorni fa come miglior tecnico della Serie B 2020/2021, non ne fa un dramma, fa i complimento alla Lazio ma è pronto per le prossime partite

(Photo by Danilo Di Giovanni/Getty Images)

Il tecnico del Sassuolo Alessio Dionisi ha parlato ai microfoni di DAZN dopo la sconfitta per 2-1 contro la Lazio all’Olimpico. 

Il Sassuolo conta quattro giocatori con almeno quattro gol segnati in Serie A nel 2022, almeno il doppio di ogni altra squadra (Raspadori, Traorè, Scamacca e Berardi). Questo non è però bastato per evitare il KO. Queste le sue parole:

“Pressione su Scamacca e Raspadori? Non credo, abbiamo pagato la sosta e le assenze, ma niente scuse oggi. Eravamo in partita nonostante errori nel primo tempo. Il secondo gol a mio modo di vedere è un non gol dato che la palla finisce in porta senza che nessuno facesse nulla. Spiace il poco recupero finale. L’1-0 nasce da un errore nostro, abbiamo rischiato troppo e abbiamo pagato. Siamo dispiaciuti per il palo di Frattesi e per le occasioni della prima frazione non concretizzate. Loro hanno vinto meritatamente, noi troppo leziosi, la Lazio è stata concreta. La sosta ci ha fatto abbassare il ritmo, ci siamo abbassati troppo in palleggio però anche per merito della Lazio. L’assenza di Berardi? Ci è mancato ma non è quello che ci fa giocare bene, dobbiamo crescere per sopperire la sua mancanza quando non è disponibile. Abbiamo commesso molto errori anche in fase di impostazione e sviluppo del gioco, spesso siamo ripartiti da dietro invece di andare in avanti. Fino alla fine pretendo prestazioni di livello, non è tutto da buttare ma solo il primo tempo. Contro la Dea non ci sarà Frattesi, anche Harroui ha finito la gara ma aveva un problema importante, speriamo di riprendere le energie. Ammaza-grandi? Vedere le big che ci temono e rispettano è motivo di orgoglio”.

Next Post

Guardiola: "Liverpool? Dobbiamo gestire la pressione"

Sab Apr 2 , 2022
Il tecnico del City non può permettersi errori
P