Serie A: il giudice sportivo ne ferma sette

Due giornate a Bonaventura della Fiorentina

Il giudice sportivo della Serie A ha squalificato un giocatore per due giornate, Giacomo Bonaventura, della Fiorentina e sei per una giornata: Ardian Ismajli (Empoli), Jakub Piotr Kiwior e Kelvin Amian Adou (Spezia), Maxime Fabien Lopez (Sassuolo), Morten Thorsby (Sampdoria) e Rafael Toloi (Atalanta).

Questo quanto deciso dal giudice sportivo dopo le partite della 28/a giornata della Serie A.

Spiegati in particolare i due turni a Bonaventura che sono dovuti a “comportamento non regolamentare in campo; per avere inoltre, al 35° del secondo tempo, dopo la notifica dell’ammonizione, assunto un atteggiamento irrispettoso nei confronti del direttore di gara rivolgendo al medesimo, per svariate volte, un epiteto offensivo”.

Il giudice sportivo ha poi condannato a pagare una ammenda di 20.000 euro allo Spezia “per avere suoi sostenitori, al 50° del secondo tempo, rivolto numerosi e gravi insulti nei confronti del Direttore di gara mentre lo stesso si apprestava a rivedere un’azione sullo schermo; per avere, inoltre al 53° del secondo tempo lanciato una moneta che colpiva alla mano un Assistente causandogli un piccola ferita”. Ammenda di 10.000 euro alla Lazio “per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, intonato cori insultanti di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria” e di 2.000 euro al Venezia “a titolo di responsabilità oggettiva, per avere ingiustificatamente ritardato di circa tre minuti l’inizio del secondo tempo della gara”

Next Post

Le scadenze in casa Milan: Kessié flirta col Barça, Romagnoli a un bivio

Mar Mar 1 , 2022
Le scadenze in casa Milan: Kessié flirta col Barça, Romagnoli a un bivio
P