Spalletti non teme il ciclo di fuoco: “Napoli costruito per vincere ogni partita”

Luciano Spalletti in conferenza stampa alla vigilia di Venezia-Napoli.

Vigilia di Venezia-Napoli per Luciano Spalletti. L’allenatore toscano, in conferenza stampa, ha presentato il match del ‘Penzo’ mostrando di non temere il ciclo di fuoco che il calendario offrirà agli azzurri (Inter, Barcellona, Lazio e Milan).

“Ci sono momenti come quelli della tempesta perfetta che sembrano più difficili, ma per noi non deve cambiare niente. Il Napoli deve fare il Napoli, è costruito per vincere ogni partita. In campo si deve scendere con la felicità di sempre, provando a vincerle tutte”.

Inter favorita, ma per Spalletti lotta apertissima.

“E’ stata brava ad avere più quote (condominiali, ndr) delle altre, poi c’è chi sembra averne meno, ma più o meno sono in parti uguali, ma l’Inter ha portato a casa la possibilità di stare più comoda”.

Capitolo mercato.

“Non vedevo l’ora che finisse. C’era un piano con la società per restare con chi c’è, rimanendo coerenti col pensiero dei nostri calciatori che li ritenevamo forti all’inizio come adesso”.

“I calciatori in scadenza? E’ un discorso troppo in avanti, c’è una partita, abbiamo dei doveri, dobbiamo far bene adesso, il futuro poi si gioca anche nel presente. Quel discorso verrà fatto dopo aver vinto altrettante partite”.

Spalletti invita a non sottovalutare il Venezia.

“Non è una partita di passaggio, è un avversario con calciatori forti, un tecnico che sa fare il suo mestiere. I nostri sanno che la partita è vera, non bisogna pensare che sia un passaggio verso l’Inter”.

Tuanzebe è stato escluso dalla lista per l’Europa League.

“Esce Manolas ed entra Ghoulam che era infortunato, sono valutazioni: il terzino sinistro manca, di centrali ce ne sono 3 col ritorno di Koulibaly. Dispiace per Axel, ci stiamo conoscendo, ora deve curarsi la schiena ma è subito entrato nel gruppo, sa già parlare un po’ l’italiano, in allenamento va fortissimo e ci aiuta anche con i contrasti”.

Chiusura sui guai fisici di Lozano e Ounas.

“Dobbiamo fare gli accertamenti prima di parlare di tempistiche, Ounas si sta allenando e dalla prossima settimana può rientrare in gruppo ed allenarsi con noi”.

Next Post

Allegri: "Zaniolo? Non ha senso parlarne..."

Sab Feb 5 , 2022
Il tecnico della Juventus sul talento giallorosso
P